Ultimo aggiornamento alle 18:39
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Si delineano le presidenze delle commissioni. Esposito verso la Sanità, Udc a mani vuote

Dopo il vertice notturno trattative ad oltranza nella maggioranza di centrodestra prima di entrare in aula. Intesa di massima sulla distribuzione delle caselle ma fioccano le fibrillazioni. Scambio…

Pubblicato il: 12/06/2020 – 13:21
Si delineano le presidenze delle commissioni. Esposito verso la Sanità, Udc a mani vuote

REGGIO CALABRIA Alla maggioranza di centrodestra non sono stati sufficienti almeno sei ore di confronto e una nottata praticamente insonne per trovare la quadra sulle presidenze delle commissioni del Consiglio regionale. Alta tensione e braccio di ferro tra gli alleati e aggiornamento ai minuti immediatamente precedenti il Consiglio regionale per siglare un accordo in zona Cesarini e sbloccare così l’impasse sulle commissioni, non ancora costituite a distanza di oltre 4 mesi dalle Regionali, e non solo a causa del Coronavirus.
Fioccano, all’interno della maggioranza del centrodestra guidato da Jole Santelli, le riunioni informali e i capannelli all’interno di Palazzo Campanella per le ultime faticose limature, frutto del pressing di Lega e Fratelli d’Italia nei confronti di Forza Italia, accusata da salviniani e meloniani di aver fatto finora da “asso pigliatutto”. In linea di massima, secondo accreditate fonti del centrodestra – ci sarebbe uno schema di intesa, in forza della quale, a fronte delle sette caselle a disposizione della maggioranza, le presidenze verrebbero distribuite nell’ordine di due alla Lega – la prima “Affari generali” a Piero Raso e la sesta, la neonata “Agricoltura e Turismo” (e altro…) a Piero Molinaro – e due a Fratelli d’Italia, la seconda “Bilancio” a Giuseppe Neri e l’Anti-’ndrangheta a Raffaele Sainato. “Campo minato” in casa Forza Italia e “satelliti”: le ultime trattative riferiscono che Pierluigi Caputo, Jole Santelli Presidente, è destinato alla guida della quarta Commissione “Ambiente e Assetto del territorio”. Ma soprattutto ci sarebbe una schiarita sul vero “pomo della discordia” in casa azzurra: anche per intercessione della governatrice Santelli, la presidenza della terza Commissione Sanità sarà assegnata a Baldo Esposito (Casa delle Libertà), mentre il forzista Domenico Giannetta si prenderebbe la Vigilanza in virtù di uno scambio con l’opposizione, alla quale dovrebbe andare la presidenza della quinta Commissione Riforme (Carlo Guccione). A “bocca asciutta”, secondo previsioni, l’Udc e segnatamente il consigliere Nicola Paris, che annuncia “fuoco e fiamme” (e punta al Misto) Questo – secondo fonti del centrodestra – il quadro prima di entrare in aula. Si tratta di capire se reggerà. (c. ant.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x