Ultimo aggiornamento alle 21:24
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

La "guerra dell'acqua" coinvolge Le Castella. E il maniero rimane chiuso

Lo scontro tra Congesi e Sorical coinvolge anche la struttura sul territorio di Isola Capo Rizzuto che invece di prepararsi ad una stagione estiva che ha una vitale necessità di turismo, è costrett…

Pubblicato il: 15/07/2020 – 18:47
La "guerra dell'acqua" coinvolge Le Castella. E il maniero rimane chiuso

di Gaetano Megna
CROTONE
Nella guerra per l’acqua tra Congesi e Sorical ci va di mezzo l’immagine della Calabria. In questi caldi giorni di luglio sta succedendo che a Le Castella, uno dei simboli regionali del turismo, manca l’acqua e il monumentale maniero è ancora chiuso al pubblico. Sembra di essere su “scherzi a parte” e non in una regione che ha bisogno di aprire le porte al turismo, specialmente in una situazione favorevole quale potrebbe essere quella determinata dalla pandemia del Covid-19. I flussi turistici italiani e non solo potrebbero guardare con interesse alla Calabria, perché è una delle regioni che è riuscita a bloccare la pandemia. Mare e montagna di qualità sono un’attrattiva unica in questo momento ed ecco che Sorical ha deciso di non aumentare la portata dell’acqua ferma a sette litri al secondo. Questa estate a Le Castella viene erogata la stessa quantità di acqua garantita nel periodo invernale, quando i residenti sono pochi e non ci sono moltissimi disagi. Lo scorso anno, sempre la Sorical, nel mese di luglio aveva garantito l’erogazione di 10 litri al secondo e in agosto addirittura sono arrivati a 14 litri al secondo. Quest’anno è scattata la tagliola del blocco. A Gennaio erano sette litri e sono sette litri anche alla metà di luglio, quando la popolazione si è più che raddoppiata. Il rischio è che anche ad agosto ci sarà lo stesso problema. Che ne pensano i turisti che stanno arrivando da ogni parte del Paese? Capiranno che Sorical ha deciso di non aumentare la portata dell’acqua, perché il Congesi, consorzio tra comuni, che si occupa della distribuzione del prezioso liquido ai cittadini non paga regolarmente le bollette? Anche questo aspetto bisogna chiarire visto che il Congesi sostiene di non dovere pagare le somme richieste da Sorical, perché eccessivamente esose e si è rivolta al Tribunale civile di Crotone, che dovrebbe pronunciarsi dopo l’estate. Il dramma è che i turisti a Le Castella stanno arrivando e non c’è acqua per farsi una doccia o lavarsi adeguatamente le mani e la porta del castello è ancora chiuse.(redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb