Ultimo aggiornamento alle 0:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Armonie d'Arte Festival, la pianista Argerich incanta il Parco Scolacium – VIDEO

Interprete eccezionale per temperamento e personalità, con più di sessantanni di carriera alle spalle, la grande pianista argentina è legata da un lungo e glorioso rapporto con l’Italia, che parte …

Pubblicato il: 27/08/2020 – 11:36
Armonie d'Arte Festival, la pianista Argerich incanta il Parco Scolacium – VIDEO

Che sarebbe stato un concerto fuori dal comune non vi erano dubbi ma vedere e sentire Martha Argerich, la leggenda del pianoforte, a Scolacium, è uno spettacolo che incanta e lascia a bocca aperta. Martha, la diva dalle dita fenomenali, ha emozionato il pubblico di Armonie d’Arte Festival, diretto da Chiara Giordano.
Quasi 80 anni e non sentirli: tecnica perfetta ma anche una grinta eccezionale che traspare ad ogni nota. Ciascun tocco sulla tastiera del pianoforte è una scossa per i presenti che vengono catapultati in un mondo sospeso. L’artista ha affascinato per la potenza delle sue esecuzioni. Una serata memorabile con un programma musicale raffinato caratterizzato dalle composizioni musicali di Dmitry Shostakovich, Maurice Ravel, Zygmunt Noskowski, Robert Schumann e Franz Liszt.
Argerich regina sul palco per un’esibizione eccezionale impreziosita dalla presenza di Theodosia Ntokou, sempre al pianoforte, dalla voce narrante di Annie Dutoit-Argerich e dal Quartetto d’Archi della Scala – Francesco Manara, violiono, Daniele Pascoltetti, violino, Simone Braconi, viola, Massimo Polidori, violnocello.


Interprete eccezionale per temperamento e personalità, con più di sessantanni di carriera alle spalle, la grande pianista argentina è legata da un lungo e glorioso rapporto con l’Italia, che parte proprio dalla Calabria. A Crotone, infatti, nacque il suo venerato Maestro, Vincenzo Francesco Scaramuzza. A fine serata la Argerich ha ricevuto un prezioso dono proprio dal Maestro Orafo Affidato di Crotone e un’opera dell’artista Giuseppe Rocca per mano del sindaco di Borgia, Elisabeth Sacco, e del presidente della BCC Centro Calabria, Giuseppe Spagnuolo.
La pianista argentina ha dichiarato di sentire molto forte questo legame con la Calabria e di aver percepito tantissime vibrazioni positive durante l’esibizione, abbracciata dai resti della Basilica, grazie anche all’affetto dimostrato dal pubblico che ha chiesto più volte il suo ritorno sul palco.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x