Ultimo aggiornamento alle 23:16
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Vicenda Tansi ai titoli di coda: il suo nome non passa al tavolo del centrosinistra

Fumata nera sull’ipotesi della candidatura a governatore del fondatore di “Tesoro Calabria”, in via di (ennesima) uscita dalla coalizione. Che tratta ad oltranza alla ricreda di una quadra comunque…

Pubblicato il: 22/12/2020 – 11:01
Vicenda Tansi ai titoli di coda: il suo nome non passa al tavolo del centrosinistra

CATANZARO La vicenda Tansi ai titoli di coda. Il nome del fondatore di Tesoro Calabria come candidato alla presidenza della Regione per la coalizione “allargata” del centrosinistra non passa al tavolo delle trattative. Il no si materializza nel cuore della notte nel corso dell’ultima riunione online, con la quasi totalità dei partecipanti che “brucia” l’ipotesi della candidatura di Tansi, offerta alla valutazione della coalizione dal Movimento 5 Stelle (e nemmeno di tutto il M5S). A quanto si è appreso, Tansi non avrebbe partecipato al vertice ma la sua delegazione avrebbe annunciato la definitiva uscita dal tavolo del centrosinistra “allargato”, così confermando l’impressione generale per la quale Tansi in realtà si sarebbe alleato solo con chi lo avrebbe candidato presidente. Impressione che lo stesso Tansi peraltro ha ampiamente avallato con il suo incoerente comportamento dell’ultima settimana, dicendo e facendo una cosa e il suo esatto contrario a distanza di poche ore: prima contro il tavolo del “Put”, poi dentro il tavolo del “Put”, poi l’uscita dal tavolo del “Put” dopo pochi minuti, quindi il ritorno al tavolo del “Put” dopo aver annunciato la presentazione di sue liste autonome e ora – secondo la tesi più accreditata – pronto (di nuovo) all’uscita dal tavolo del “Partito unico della torta”.
L’ultimo tavolo del centrosinistra ha di fatto svelato il giochino del fondatore di “Tesoro Calabria”: a quanto si è appreso, nel corso della riunione in tanti avrebbero detto che a Tansi si sarebbe potuto riconoscere un ruolo importante nella coalizione ma candidarlo governatore proprio no. E così è stata fumata nera, con conseguente rinvio della discussione sul candidato presidente al prossimo step, atteso ad horas. Trattative a oltranza nel campo, comunque sempre frastagliato e confuso, del centrosinistra, per dirimere il nodo candidatura ma anche tanti altri nodi, che alcune forze della coalizione – quelle più “politiche” – starebbero mettendo in risalto, paventando un disegno Pd-M5S finalizzato a rispondere più a un equilibrio romano che territoriale. Sono proprio i democrat e i pentastellati i sorvegliati speciali di una coalizione finora molto larga nel numero dei componenti ma piuttosto scarna di contenuti e di proposte.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x