Ultimo aggiornamento alle 22:30
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la condanna

Rinascita, otto anni per un fedelissimo del boss di Filandari

Giacomo Cichello è stato giudicato con il rito abbreviato. È considerato uno degli uomini di fiducia di Leone Soriano

Pubblicato il: 11/02/2021 – 12:23
Rinascita, otto anni per un fedelissimo del boss di Filandari

CATANZARO  Il gup distrettuale di Catanzaro, nell’ambito del processo Rinascita-Scott, ha condannato a 8 anni di reclusione il 34enne Giacomo Cichello di Filandari, ritenuto uno dei fedelissimi, con “compiti esecutivi”, del boss di Filandari Leone Soriano.
Cichello è stato giudicato col rito abbreviato, dopo che in un primo momento per lui era stato disposto il giudizio immediato. Per gli inquirenti, Cichello, «in qualità di partecipe dell’associazione con compiti esecutivi», attuava «le direttive impartite da Leone Soriano, adoperandosi per il traffico di armi e sostanza stupefacente, nonché per la custodia e lo smercio della droga e per la custodia di armi e mezzi logistici, nonché per l’esecuzione d’azioni delittuose, in primis estorsioni e danneggiamenti avendo nella loro disponibilità armi, munizioni». Cichello era già stato condannato a 5 anni di carcere nell’ambito del processo “Nemea” contro il clan Soriano. Il suo coinvolgimento in “Nemea” aveva portato alle dimissioni del padre, Francesco Cichello, dalla carica di consigliere comunale di maggioranza del Comune di Filandari. (AdnKronos)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x