Ultimo aggiornamento alle 23:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

la denuncia

Molestie in ateneo, decine di segnalazioni da Unical e Magna Graecia

Raccolte testimonianze su atti e comportamenti di docenti e non. Presto un dossier dopo il sondaggio lanciato dal gruppo Fem.In. Leone: «Denunciate»

Pubblicato il: 30/03/2021 – 14:28
Molestie in ateneo, decine di segnalazioni da Unical e Magna Graecia

RENDE Sono un centinaio le studentesse universitarie dell’Università della Calabria e dell’Università Magna Graecia di Catanzaro che rispondendo ad un semplice sondaggio lanciato dal gruppo ‘Fem.In Cosentine in lotta’, che chiedeva “Pensi che l’università sia uno spazio sicuro?”, hanno svelato una serie di molestie sessuali che avvengono quotidianamente negli atenei.

Venti segnalazioni su un docente di Catanzaro

Allusioni o atti espliciti avvenuti sia nelle aule a opera di docenti e operatori dell’Università, che di maniaci all’esterno. Uomini che avvicinano le ragazze chiedendo rapporti sessuali, ma anche violenze, palesi o velate, che avvengono all’interno delle aule, dove alcuni docenti assumono atteggiamenti molesti. Le testimonianze svelano dei particolari su un docente solito a comportamenti chiaramente poco consoni sia in presenza che in Dad. Su questo stesso docente dell’ateneo catanzarese, sono arrivate una ventina di segnalazioni, che riferiscono sempre atteggiamenti sconvenienti.
Le testimonianze sono numerose e riguardano anche l’ateneo di Arcavacata: le ragazze hanno raccontato di episodi sgradevoli e in alcuni casi di vere e proprie molestie sessuali che non hanno denunciato per paura di ritorsioni da parte degli stessi docenti.

Irruzioni notturne all’Unical

Rimanendo nell’ambito dell’Unical molte ragazze riferiscono anche di non sentirsi al sicuro all’interno degli alloggi universitari e raccontano addirittura di irruzioni notturne e di sentirsi spiate mentre sono all’interno delle proprie abitazioni. Il gruppo Fem.In. Cosentine in Lotta, raccolte tutte queste testimonianze e considerata la gravità dei racconti, ha deciso di stilare un documento che verrà consegnato ai rettori dei due atenei nel quale si chiede maggiore sicurezza e azioni incisive nei riguardi di chiunque, docenti compresi, abbiano atteggiamenti molesti nei confronti delle studentesse.

Leone: «All’Unical abbiamo attivato anche la Consigliera di fiducia»

«Quello delle molestie è un rischio presente, purtroppo, anche nel mondo accademico: siamo consapevoli che va contrastato garantendo supporto a chi può diventarne vittima. Tra le altre iniziative, abbiamo recentemente istituito la figura della Consigliera di fiducia, individuata nell’avvocata Maria Stella Ciarletta, alla quale si possono segnalare tutti i casi di molestia, violenza e discriminazione di cui studentesse e studenti si sentano vittime, nella garanzia dell’assoluta riservatezza. La mail alla quale scrivere è consiglieradifiducia@unical.it». È quanto dichiara il rettore dell’Unical Nicola Leone, in merito ad alcune studentesse che hanno segnalato episodi di molestia da parte di docenti dell’Unical e dell’Università Magna Graecia di Catanzaro.
«Purtroppo – avverte il Rettore – l’università nulla può fare se questo tipo di segnalazione non viene effettuato agli organi preposti, la Consigliera di fiducia che è persona terza, o anche contattando le altre strutture che da anni si occupano di questioni di genere, discriminazioni e pari opportunità, quali il CUG, l’Ufficio Pari opportunità e il Centro di Women’s Studies. Chiunque si sia rivolto a queste strutture ha trovato sempre ascolto e accoglienza ed è stato indirizzato verso percorsi di ascolto, di sostegno psicologico e natura legale, grazie anche alla stretta connessione con il Centro contro la violenza alle donne Roberta Lanzino e la Rete D.i.RE». (Ansa)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x