Ultimo aggiornamento alle 22:57
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Next generation

Recovery, Bruno Bossio Pd: «Transizione digitale in primo piano»

La deputata dei dem: «Progetto strategico che disegnerà il piano di sviluppo per L’Europa delle nuove generazioni»

Pubblicato il: 24/04/2021 – 19:33
Recovery, Bruno Bossio Pd: «Transizione digitale in primo piano»

ROMA «Nello spirito con il quale nasce nel 2020 in piena pandemia il Next generation europeo, il Pnrr che il presidente del Consiglio Draghi presenterà al Parlamento la prossima settimana, sarà un progetto strategico, che, aldilà e a partire dai fondi del Recovery, disegnerà la strategia di sviluppo per l’Europa e per l’Italia delle nuove generazioni nei prossimi dieci anni». Così la deputata dem Vincenza Bruno Bossio, della commissione Trasporti, poste e telecomunicazioni. «In questo quadro – prosegue -, anche accogliendo le indicazioni del Parlamento, la transizione digitale non è solo una delle sei missioni, ma rappresenta l’investimento trasversale e abilitante del nuovo modello di sviluppo ecosostenibile, che caratterizza ogni politica di riforma del Piano. Lo scopo è ambizioso: rendere l’Italia uno dei primi Paesi a raggiungere gli obiettivi del Digital Compass 2030 per creare una società completamente digitale». «Ci riusciamo – aggiunge Bruno Bossio – impegnando più risorse rispetto al piano precedente per offrire una connettività omogenea ad alta velocità in tutto il Paese con le tecnologie più avanzate (Fibra, Fwa, 5G) e adattando il quadro normativo per facilitare l’implementazione della banda ultra larga dentro gli edifici (Ftth), anche attraverso forme incentivo quale il digital bonus; investendo nella trasformazione digitale della Pa attraverso una strategia ‘cloud first’, accelerando l’interoperabilità tra gli enti pubblici e rafforzando le difese di cybersecurity; accelerando l’armonizzazione e la diffusione dei servizi sanitari digitali con la creazione di un Fascicolo Sanitario Elettronico; rafforzando la ‘cittadinanza digitale’, migliorando le competenze della forza lavoro su temi digitali e tecnologici, anche intervenendo sul ruolo del sistema di formazione professionale terziaria (Its), nonché sul rafforzamento dell’istruzione Stem, con una forte priorità sulla parità di genere».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x