Ultimo aggiornamento alle 12:52
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Un eco dallo Jonio

Vertenza Enel nel cuore di Corigliano Rossano, Guido e Lavia: «Pretendiamo tempi certi sulla bonifica»

I sindacalisti di Cgil e Cisl ospiti stasera del talk de L’Altro Corriere Tv. Tra gli argomenti porto, caporalato, fusione. E qualche critica a Stasi

Pubblicato il: 14/05/2021 – 17:55
Vertenza Enel nel cuore di Corigliano Rossano, Guido e Lavia: «Pretendiamo tempi certi sulla bonifica»

CORIGLIANO ROSSANO Vertenza Enel, quale futuro? È uno dei grandi temi territoriali che saranno affrontati questa sera nel corso del talk “Un eco dallo Jonio”, la trasmissione che racconta il nord-est calabrese, prodotta da L’Altro Corriere Tv e dal Corriere della Calabria.
Ospiti di Luca Latella negli studi di Corigliano Rossano, i sindacalisti Giuseppe Guido, segretario comprensoriale della Cgil Pollino-Sibaritide-Tirreno e Giuseppe Lavia, segretario provinciale della Cisl.
Sotto i riflettori, quindi, finirà quel che resta della centrale termoelettrica in dismissione e la vertenza riaperta proprio dai sindacati nei giorni scorsi a difesa di un gruppo di lavoratori assunti nelle ditte dell’indotto che si occupano proprio di smantellamento e bonifica. Guido e Lavia riveleranno a che punto sono le trattative per il reintegro, ma soprattutto cosa è lecito attendersi da quello che potrebbe essere definito un problema, da quando il colosso energetico ha deciso di “spegnere” la centrale rossanese, ormai non più competitiva sul mercato.
I due sindacalisti sottolineeranno di aver chiesto all’azienda un cronoprogramma certo sulle opere e i lavori di dismissione, che ancora non sembra stilato.
Nel corso della trasmissione si parlerà anche d’altro: il caporalato in agricoltura e le lotte dei sindacati, il ruolo del porto di Corigliano Rossano all’interno dell’Autorità portuale di Gioia Tauro, la fusione, le politiche di gestione della cosa pubblica dell’Amministrazione Stasi che riceverà più di qualche critica.
Rispetto ai rapporti con Enel, Lavia metterà in evidenza il «deficit di rappresentanza che questa terra ha sempre avuto nei confronti del colosso energetico. Se l’Enel ha nelle corde un piano di riconversione sostenibile, lo proponga. Altrimenti ci presenti un cronoprogramma credibile di smantellamento e bonifica del sito, occupando i lavoratori dell’indotto».
«Credo che Enel abbia dato molto a questo territorio – aggiungerà Guido tracciando un bilancio ci 50 anni – ha creato occupazione, valore, ha costruito imprese, ha dato reddito da lavoro dignitoso che ha messo in moto l’economia. Ma la storia di Enel non può finire con una azienda che tenta di scappare. Io voglio ancora credere in futuro dignitoso e rispettoso delle vocazioni del territorio».
L’appuntamento è per questa sera dalle 21,00 su L’Altro Corriere Tv (canale 211 del digitale terrestre), in streaming sulla pagina Facebook , sul sito internet e sul Corriere della Calabria.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x