Ultimo aggiornamento alle 16:06
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il processo

Gettonopoli, il 6 ottobre la prossima udienza

Si deciderà sulla richiesta di archiviazione di sei consiglieri comunali di Catanzaro indagati nell’inchiesta sulle «finte presenze» alle commissioni

Pubblicato il: 31/05/2021 – 12:23
Gettonopoli, il 6 ottobre la prossima udienza

CATANZARO Prevista per il 6 ottobre la prossima udienza del processo Gettonopoli, dove sono indagati 19 consiglieri comunali di Catanzaro. In camera di Consiglio si deciderà sulla richiesta di archiviazione. Sei delle persone coinvolte, nelle indagini riguardanti la percezione dei gettoni di presenza alle commissioni consiliari di Catanzaro, si erano opposti alla richiesta di archiviazione per tenuità del fatto. Si tratta di Filippo Mancuso (difeso da Francesco Iacopino), Agazio Praticò (difeso da Antonio Lomonaco ), Antonio Mirarchi (difeso da Eugenio Perrone), Fabio Celia (difeso da Eugenio Perrone), Antonio Angotti (difeso da Eugenio Perrone), Manuela Costanzo (difesa da Giuseppe Pitaro). Il giudice ha ritenuto l’opposizione ammissibile: «Con riferimento alle altre posizioni oggetto di richiesta di archiviazione, ad un primo esame proprio in questa fase ed impregiudicata ogni ulteriore valutazione, le considerazioni poste a fondamento della richiesta di archiviazione medesima non appaiono condivisibili».

Gli indagati che si presenteranno davanti al giudice

Oltre ai primi sei consiglieri comunali, ad ottobre compariranno davanti al giudice anche Francesca Celi (difesa da Marco Reina), Lorenzo Costa (difeso da Maurizio Belmonte), Roberta Gallo (difesa da Amedeo Bianco), Francesco Girona (difeso da Amedeo Bianco), Luigi Levato (difeso da Helenio Caratginese), Rosario Lostumbo (difeso da Vincenzo Ioppoli), Rosario Mancuso (difeso da Michele De Cillis), Giuseppe Pisano (difeso da Giuseppe Pisano), Cristina Rotundo (difesa da Amedeo Bianco), Giulia Procopi (difesa da Enzo De Caro), Fabio Talarico (difeso da Amedeo Bianco), Antonio Ursino (difeso da Daniela Gullì), Enrico Consolante (difeso da Flavio Pirrò e Rosario Montesanti). Per quattro consiglieri è stata decisa l’archiviazione senza passare dalla tenuità di reato. Si tratta di per Demetrio Battaglia (difeso dall’avvocato Amedeo Bianco), Gianmichele Bosco (difeso dall’avvocato Sergio Rotundo e Mariantonietta Iorfida), Nicola Fiorita (difeso dall’avvocato Danilo Iannello) ed Eugenio Riccio (difeso dall’avvocato Antonio Lomonaco).

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x