Ultimo aggiornamento alle 14:51
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la decisione

Estorsioni ai locali notturni, diventa definitiva la pena per Chirico “U duru”

Dovrà scontare il residuo di una condanna a 5 anni e 4 mesi. E’ stato coinvolto in una operazione della Dda di Catanzaro

Pubblicato il: 01/06/2021 – 20:34
Estorsioni ai locali notturni, diventa definitiva la pena per Chirico “U duru”

LAMEZIA TERME E’ tornato in carcere Domenico Chirico, detto “U duru”. Dovrà scontare il residuo di una condanna a 5 anni e 4 mesi. L’uomo è stato implicato nell’operazione “Lucignolo” condotta dalla Guardia di finanza di Lamezia Terme e coordinata dalla Dda di Catanzaro nel 2015 per una serie di atti estorsivi, aggravati dal metodo mafioso, compiuti ai danni di titolari di locali pubblici di Lamezia Terme. Chirico venne condannato in primo grado a 5 anni e 4 mesi e 2000 euro di multa. La condanna venne stravolta dalla Corte d’Appello, composta dal presidente Francesca Garofalo e dai consiglieri Adriana Pezzo e Antonio Saraco, che assolse Chirico a marzo 2017. La Corte di Cassazione annullò con rinvio la decisione imponendo, quindi, un nuovo processo d’appello davanti a un nuovo collegio – Fabrizio Cosentino presidente, Abigail Mellace, Domenico Commodaro a latere – al termine del quale è stata confermata la sentenza di primo grado che è diventata esecutiva lo scorso 20 aprile. Essendo già stato sottoposto a misura cautelare Domenico Chirico dovrà scontare altri 3 anni e 5 mesi di reclusione.
(ale. tru.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x