Ultimo aggiornamento alle 16:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’appello

Morcavallo: «Una seduta della commissione dedicata alla pubblica sicurezza a Cosenza»

L’annuncio del consigliere comunale bruzio. «I recenti episodi di micro criminalità e violenza dimostrano quanto sia necessario l’apporto delle istituzioni e la loro vicinanza ai cittadini»

Pubblicato il: 10/06/2021 – 15:12
Morcavallo: «Una seduta della commissione dedicata alla pubblica sicurezza a Cosenza»

«Il Covid ha messo a nudo le criticità del nostro sistema, già minato da un’economia fragile e dall’assenza di punti di riferimento a cui i singoli cittadini possano rivolgersi all’interno delle proprie comunità. Appare evidente la necessità di affrontare il delicato tema dell’emarginazione sociale che non dipende solo ed esclusivamente dalla situazione di povertà che piega centinaia di famiglie cosentine, ma anche dalla sicurezza urbana che afferisce alla vivibilità e al decoro delle città dei bruzi. I recenti episodi di micro criminalità e violenza verificatisi nelle ultime settimane nel centro di Cosenza, dimostrano quanto sia necessario l’apporto delle istituzioni che in una fase così delicata devono far sentire la loro vicinanza ai cittadini ed il loro peso decisionale». E’ quanto sostiene in una nota, il consigliere comunale e presidente della commissione controllo e garanzia di Palazzo dei Bruzi Enrico Morcavallo. «Non è ammissibile assistere ad una rissa da far west come quella ripresa in un video dello scorso maggio con protagonisti alcuni venditori ambulanti intenti a colpirsi armati di bastone. E non possono essere sottovalutate le continue segnalazioni dei cittadini sugli atti compiuti da piccoli criminali. A questo va aggiunto, l’ultimo e inquietante episodio verificatosi ieri nella Villa Vecchia ai danni di una giovane 27enne: aggredita, palpeggiata e importunata dal vile attacco di un ignoto poi fuggito via. In tempi non sospetti, due settimane fa, ho convocato il Questore di Cosenza dott.ssa Giovanna Petrocca in Commissione controllo e garanzia per discutere del tema all’ordine del giorno. Nonostante l’invito formalizzato, tramite pec è stata palesata l’impossibilità del Questore a partecipare causa “impegni improrogabili”. Questa settimana, è stata richiesta la presenza, in commissione, di S.E. il prefetto di Cosenza, Cinzia Guercio, ma dal suo ufficio non è stata inviata nessuna risposta». «L’argomento sicurezza pubblica evidentemente non è chiuso e resta, per quanto mi riguarda, un tema da affrontare con urgenza e in cima alle priorità», aggiunge. «Condivido con il collega consigliere Gisberto Spadafora la preoccupazione per quanto sta accadendo nelle ultime settimane nel cuore della città di Cosenza e per questo, nella prossima riunione della Commissione che presiedo, ho richiesto l’audizione – trovando favorevole risposta – dei rappresentanti dei quartieri della città. Nel rinnovare l’invito al Questore di Cosenza, dott.ssa Petrocca e a S.E. il prefetto Cinzia Guercio, ribadisco l’urgenza di intervenire. E’ compito delle istituzioni responsabili dell’ordine e della sicurezza pubblica, essere sempre al fianco dei cittadini arginando i fenomeni fattualmente deplorevoli e penalmente rilevanti».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb