Ultimo aggiornamento alle 20:31
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’attacco

Tallini: «Non consento che Forza Italia a Chiaravalle operi in anarchia»

E’ quanto sostiene in una nota il coordinatore provinciale di Catanzaro del partito degli azzurri

Pubblicato il: 13/06/2021 – 18:00
Tallini: «Non consento che Forza Italia a Chiaravalle operi in anarchia»

CATANZARO «Non ho consentito mai che il partito di Forza Italia diventasse strumento elettorale di alcuno, a cominciare dal sottoscritto. Sono alla guida del coordinamento provinciale di Catanzaro di Forza Italia da molti anni e non mi è mai capitato di essere contestato per questo. Piuttosto si verifica il contrario, una situazione, che ho ben chiara e a cui sto mettendo mano proprio per impedire che si possa in futuro ripetere». E’ quanto sostiene in una nota Domenico Tallini, coordinatore provinciale di Catanzaro di Forza Italia. «C’è infatti dietro i comunicati un’unica regia che si muove scomposta e che va oltre la normale dialettica politica interna. Per quanto mi riguarda il partito è condotto con saggezza ed equilibrio, onorando con ciò, la fiducia che mi è stata conferita in passato dalla Santelli e oggi da Mangialavori. Equilibrio e saggezza che non riscontro nell’attuale coordinatrice di Chiaravalle da me nominata che interpreta tale ruolo ad “usum delfini”. Che si operi a Chiaravalle in completa autonomia o addirittura in totale anarchia non è consentito. Così come non può essere consentito nemmeno che si neghi al coordinatore provinciale la possibilità di incontrare gli iscritti al partito. Altresì non può passare inosservato il comunicato del circolo di Guardavalle che rivendica fedeltà e coerenza ultradecennali dimenticando che fu l’unico circolo della provincia ad aderire, nella occasione della scissione di Forza Italia, al Nuovo Centrodestra di Alfano. Noi restammo tutti nel partito del Presidente Berlusconi nei momenti più difficili aiutandolo a superare la prova di sopravvivenza . E allora è doveroso da parte di questa Segreteria provinciale mettere mano al partito soprattutto là dove allignano logiche disfattiste di personaggi senza storia politica che votano candidati e partiti diversi ad ogni competizione elettorale, pur avendo avuto dal partito di Forza Italia incarichi ben remunerati e ruoli politici prestigiosi. Per quanto mi riguarda non ci saranno spazi nel partito per chi porta avanti tali logiche».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb