Ultimo aggiornamento alle 8:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la proiezione

Serata finale con Vito Teti per il “Magna Graecia school in the city”

Un viaggio poetico nell’animo della regione chiude la rassegna dopo il tributo al giudice Livatino

Pubblicato il: 22/06/2021 – 14:53
Serata finale con Vito Teti per il “Magna Graecia school in the city”

CATANZARO Un viaggio poetico nell’animo della regione più misteriosa d’Italia, alla scoperta di una Calabria inattesa e metafisica. A proporlo è il Magna Graecia School in the city – dopo il tributo alla memoria del giudice Rosario Livatino – che si concluderà a Soverato con un’altra serata di incontro-proiezione venerdì 25 giugno, alle ore 20.30, ad ingresso gratuito. Sarà presentato – presso il cortile del Liceo Opera Salesiana “Beato Michele Rua” in Via G. Verdi – il mediometraggio “Il paese interiore”, diretto da Luca Calvetta, ispirato all’opera dell’antropologo calabrese Vito Teti, ospite del dibattito, insieme al regista. A moderare l’incontro la giornalista Teresa Pittelli.

Si tratta di un monologo per immagini e parole, interpretato da Ascanio Celestini. Un pellegrinaggio tra borghi abbandonati e antiche tradizioni, tra la bellezza e le sofferenze di una terra inquieta, è la storia di ciascuno e la memoria di tutti. Con la direzione della fotografia, le riprese e il montaggio a cura di Massimiliano Curcio, “Il Paese interiore” è nato dalla pura passione di due amici, grazie alla generosa collaborazione di tante persone, spinto dalla sola forza del passaparola e del web. Realizzato a costo zero, senza alcuna società di produzione alle spalle e con pochi strumenti, ma con la volontà di strappare all’oblio i volti, i paesaggi, le sapienze raccolte. «Il desiderio di salvare la bellezza, oltre ogni stereotipo, perché la bellezza è di tutti, così come la ricerca di se stessi», commentano gli autori.
«Il percorso del Magna Graecia School in the city – evidenzia l’ideatore Gianvito Casadonte, insieme al direttore dell’Opera Salesiana, don Domenico Madonna – si conclude idealmente con una riflessione sulla forza della resilienza, sulle radici, e sull’impegno che ognuno di noi può e deve assumere per fare della nostra Calabria una terra migliore. Un messaggio, alimentato dalla straordinaria ricerca di Vito Teti, da trasmettere ai più giovani, i veri protagonisti di un cambiamento che parte dalla scuola». Per ragioni organizzative, è necessario prenotare il proprio posto per la serata inviando una e-mail a prenotazioneventi@mgff.it entro le ore 15 di venerdì 25 giugno.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb