Ultimo aggiornamento alle 0:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la decisione

Traffico illecito di rifiuti, misura meno afflittiva per l’ex amministratore della Ecopower

Lucio Fabiani passa dagli arresti domiciliari all’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria

Pubblicato il: 25/06/2021 – 20:37
Traffico illecito di rifiuti, misura meno afflittiva per l’ex amministratore della Ecopower

CATANZARO Passa dagli arresti domiciliari all’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria Lucio Fabiani, 33 anni, indagato nell’ambito del procedimento “Quarta chiave”, della Dda di Catanzaro, con l’accusa di più ipotesi di attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti. In particolare Fabiani, in qualità di amministratore unico della società “Ecopower” srl, in concorso con latri indagati, ricevevano nelle date del 26 agosto 2019 il carico di rifiuti diversi rispetto a quelli che la ditta è autorizzata a trasportare per la categoria di appartenenza (scarti provenienti da apparecchiature ed elettroniche) senza che l’operazione fosse tracciata dalla sottoscrizione di Fir (formulario di identificazione dei rifiuti, ndr). Il reato sarebbe stato reiterato anche il 27 e 28 agosto 2019. Sentito dal giudice per le indagini preliminari, Fabiani, difeso dagli avvocati Mario Murone e Massimiliano Carnovale, ha risposto alle domande e ha dichiarato che alla data del 26 agosto era già amministratore dimissionario, avendo manifestato l’intenzione di presentare le proprie dimissioni, formalizzate il 27 febbraio 2020.
Il gip Simona Manna ha ritenuto, da un lato, che «quanto emerso non consente di ritenere mutato il quadro indiziario a carico dell’indagato […] atteso che al momento dei fatti il Fabiani risultava ancora amministratore unico della società, carica implicante precise responsabilità in capo all’indagato». D’altro canto il gip ha ritenuto che la circostanza dedotta e documentata che Fabiano non ricopra più alcun ruolo all’interno dell’azienda “Ecopower” srl, «induce a ritenere attenuate le esigenze cautelari», quindi l’indagato passa dalla detenzione domiciliare alla misura meno afflittiva dell’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria. (ale. tru.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x