Ultimo aggiornamento alle 23:21
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il dialogo

Caos Sacal, primo accordo raggiunto: assunti 45 stagionali fino al 31 ottobre

Accordo raggiunto oggi a Lamezia insieme ai sindacati. Il futuro dell’azienda però è ancora incerto. Chiesti tempi certi per gli stipendi

Pubblicato il: 06/07/2021 – 19:44
di Giorgio Curcio
Caos Sacal, primo accordo raggiunto: assunti 45 stagionali fino al 31 ottobre

LAMEZIA TERME Primo importante accordo raggiunto tra le sigle sindacali e la Sacal, società che gestisce i tre aeroporti di Lamezia, Crotone e Reggio Calabria. Facendo seguito all’accordo stipulato ieri tra Fit Cisl e Uil Trasporti, infatti, nel corso dell’incontro organizzato oggi nella sede della società a Lamezia, i lavoratori part-time dell’azienda hanno bocciato la proposta della società di trasformare il loro rapporto lavorativo in full time fino al prossimo 31 ottobre. Ma, in seguito al confronto tra i sindacati e dopo la richiesta avanzata di «assunzione di tutti i lavoratori stagionali per far fronte alla stagione estiva», si è arrivati alla ratifica di un accordo definitivo che prevede l’assunzione totale di 45 lavoratori stagionali per la “Summer 2021” (25 operi e 20 impiegati) al 75% e fino al 31 ottobre 2021. 

Sacal ancora in crisi

La Sacal, anche nell’incontro organizzato oggi, ha ribadito ancora come la crisi «sia tutt’altro che superata, in quanto è il primo periodo con volumi di traffico decenti da oltre un anno», bocciando la richiesta iniziale dei sindacati. Nonostante la ricapitalizzazione di 10 milioni di euro, così prevede l’accordo con la Regione Calabria. E intanto già da domani i lavoratori verranno convocati per l’accettazione in sede delle condizioni prospettate dall’accordo raggiunto.

Futuro e stipendi

Un primo importante step raggiunto, dunque, dopo settimane di battaglie. E già da ora, inoltre, le sigle sindacali hanno chiesto di fissare un incontro tra le parti entro i primi 10 giorni di agosto per «verificare le condizioni, anche in relazione del traffico, per dare seguito alle assunzioni dalle graduatorie degli stagionali, in sostituzione dei lavoratori cessati, adeguare i livelli contrattuali maturati dai lavoratori, e con specifico riferimento alla possibilità della definitiva trasformazione da part-time a full-time del personale Sacal, impiegato a tempo indeterminato». C’è poi il nodo stipendi: in questo senso i sindacati hanno sollecitato la richiesta di «tempi certi per il pagamento e di essere aggiornati immediatamente sugli sviluppi». 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x