Ultimo aggiornamento alle 15:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la decisione

Morte di Maria Sestina Arcuri, assolto Andrea Landolfi

La sentenza del Tribunale di Viterbo «perché il fatto non sussiste». La giovane originaria di Nocara perse la vita nel 2019 a Ronciglione

Pubblicato il: 20/07/2021 – 10:28
Morte di Maria Sestina Arcuri, assolto Andrea Landolfi

NOCARA La Corte d’Assise di Viterbo ha assolto «perché il fatto non sussiste» Andrea Landolfi Cudia accusato di aver ucciso la compagna, Maria Sestina Arcuri, giovane calabrese originaria di Nocara. La vittima perse la vita nella casa della nonna del fidanzato a Ronciglione, la notte tra il 3 e il 4 febbraio 2019. Landolfi si è sempre dichiarato innocente. La caduta da oltre due metri, dal pianerottolo del secondo piano dell’appartamento della nonna, a duo dire sarebbe stato un incidente. Una tesi che ha convinto i giudici. Secondo i difensori i Maria Sestina, il giovane avrebbe lanciato dalle scale la fidanzata al culmine di una lite. (f.b.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x