Ultimo aggiornamento alle 22:56
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

il caso

«Troppi debiti». Sorical minaccia di lasciare Crotone senz’acqua

Il Congesi ha dieci giorni per pagare 2,5 milioni. Altrimenti sarà stop alla fornitura aggiuntiva. La lettera di Calabretta: «Situazione gravissima»

Pubblicato il: 29/07/2021 – 17:17
di Gaetano Megna
«Troppi debiti». Sorical minaccia di lasciare Crotone senz’acqua

CROTONE Sorical minaccia di tagliare la fornitura aggiuntiva di acqua alla città di Crotone se, entro dieci giorni, il Congesi non pagherà l’importo di 2.479.960,40 euro, già fatturato per il primo e secondo trimestre dell’annualità in corso. È quanto scrive il commissario liquidatore di Sorical, Cataldo Calabretta, al sindaco della città pitagorica, Vincenzo Voce.

«Situazione debitoria insostenibile»

La lettera è datata 27 luglio per cui a partire dal prossimo 6 agosto, se non ci saranno i pagamenti richiesti, la Sorical provvederà a ridurre di 40 litri al secondo la fornitura d’acqua per Crotone. La fornitura aggiuntiva di 40 litri al secondo era stata concessa dalla Sorical lo scorso mese di giugno, quando nella città pitagorica si era avuto il problema di garantire una maggiore quantità di acqua in seguito ad un aumento di consumo legato all’arrivo del caldo e all’aumento delle presenze.
Nella lettera Calabretta evidenzia che la situazione debitoria del Congesi è divenuta «gravissima ed insostenibile». Il debito maturato, in cinque anni di attività del Consorzio, è di circa 20 milioni di euro. «Le strade di un’eventuale composizione bonaria sono state tutte intraprese», scrive Calabretta, che sottolinea di avere tentato inutilmente di arrivare ad una soluzione sia attraverso «una eventuale composizione bonaria, con innumerevoli incontri», sia intraprendendo «tutte le azioni legali finalizzate alla denuncia e al recupero dell’ingente credito».

Il credito è aumentato

Ogni attività, quindi, è risultata vana e alla data odierna il credito che vanta Sorical è aumentato. Calabretta fa anche riferimento al fallimento della società SoaKro, che ha gestito il sistema idrico nella città pitagorica prima del Congesi, consorzio che associa diversi comuni della provincia pitagorica. Quando ha chiuso la propria attività per fallimento, la SoaKro aveva un debito con Sorical di circa 35 milioni di euro, che ovviamente non sono stati incassati. La Sorical sperava che il Congesi dopo l’ultimo incontro, quello tenutosi lo scorso mese di giugno, avrebbe pagato almeno le fatture maturate nel 2021 pari a circa 2,5 milioni di euro. L’unico bonifico incassato da Sorical, secondo Calabretta, è di solo 100mila euro. Sono così venuti meno gli impegni presi per iniziare a regolarizzare la situazione per cui a partire dai primi giorno del prossimo mese di agosto, quindi, nella città pitagorica potrebbe tornare lo spettro dell’emergenza idrica. 

I cittadini pagano l’emergenza idrica

Emergenza con cui i cittadini hanno già dovuto fare i conti e che non è stata del tutto risolta con l’aumento di 40 litro al secondo concessi da Sorical, lo scorso mese di giugno. I Crotonesi, in queste calde settimane di luglio, stanno dovendo fare i conti con la scarsità di acqua. Si tratta di problemi tecnici riconducibili soprattutto alla vetustità degli impianti. Nei giorni scorsi c’è stato una rottura della condotta che ha determinato gravissimi disagi ai cittadini. Anche questa mattina l’acqua è mancata per un altro problema tecnico. Secondo le fonti ufficiali, nelle zone alte della città, l’acqua dovrebbe tornare entro la serata odierna. I disagi per i cittadini, soprattutto per quelli che pagano puntualmente le bollette, sono enormi e del tutto incomprensibili. (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb