Ultimo aggiornamento alle 13:21
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’incontro

Vaccini, Confindustria Cosenza e sindacati uniti sull’obbligo

«Nessuno può permettersi il lusso di nuove chiusure, ora bisogna agganciare la ripartenza dell’economia»

Pubblicato il: 10/09/2021 – 13:52
Vaccini, Confindustria Cosenza e sindacati uniti sull’obbligo

COSENZA«Nessuno può permettersi il lusso di nuove fermate a causa di un aumento dell’andamento dei contagi. Una paventata ondata pandemica in autunno, con le conseguenti misure di contenimento, finirebbe in maniera inevitabile con il soffocare sul nascere la ripresa in atto che vede l’Italia tra i Paesi con le migliori performance, al punto
da poter prevedere stime di crescita al rialzo». È quanto hanno sostenuto, nel corso di una conferenza stampa congiunta, il presidente di Confindustria Cosenza Fortunato Amarelli, il presidente di Ance Cosenza Giovan Battista Perciaccante ed i segretari provinciali di Cgil Cosenza Umberto Calabrone, Cgil Pollino Sibaritide Tirreno Giuseppe Guido, Cisl Cosenza Giuseppe Lavia e Uil Cosenza Roberto Castagna. «Per un territorio come il nostro – è stato detto nel corso dell’incontro – strutturalmente in ritardo di sviluppo ed
ulteriormente martoriato dagli effetti del Covid, tanto per quanto attiene agli aspetti sociali che economici, è indispensabile agganciare con efficacia la ripartenza dell’economia provando a mettere in atto iniziative virtuose capaci di innescare effetti moltiplicatori solidi e dal respiro lungo restituendo fiducia ai cittadini, alle imprese ed ai nostri giovani disorientati verso le prospettive di un futuro che appare incerto e di difficile lettura. Se questo deve costituire un impegno collettivo e condiviso per ognuno, diventa un dovere etico per quanti rivestono ruoli di rappresentanza ed ancora di più per chi è chiamato ad amministrare e governare la cosa pubblica». «È in questo contesto – hanno continuato i segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil ed i presidenti di Confindustria Cosenza ed Ance Cosenza – che è maturata questa nostra iniziativa che, in via preliminare, intende rivolgere un appello alle lavoratrici, ai lavoratori, agli imprenditori ed ai cittadini perché si possa completare al più presto la campagna vaccinale che resta, al momento, l’arma più efficace per contrastare l’epidemia e consentire un graduale quanto rapido ritorno alla normalità. Nel ruolo di organizzazioni di rappresentanza dei datori di lavoro e degli interessi dei lavoratori – conclude la nota – intendiamo alzare l’ideale asticella di quella doverosa assunzione di responsabilità che l’attuale e difficile situazione complessiva impone a tutti i livelli»

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb