Ultimo aggiornamento alle 13:25
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la requisitoria

“Basso Profilo”, chiesti otto anni di reclusione per l’assessore Talarico

Pronunciata la requisitoria nei confronti degli imputati processati con rito abbreviato. L’accusa ha invocato 24 condanne e una assoluzione

Pubblicato il: 13/09/2021 – 20:02
di Alessia Truzzolillo
“Basso Profilo”, chiesti otto anni di reclusione per l’assessore Talarico

LAMEZIA TERME Si è celebrata nell’aula bunker di Lamezia Terme la lunga requisitoria dei sostituti procuratori della Dda di Catanzaro, Paolo Sirleo e Veronica Calcagno, nei confronti degli imputati che hanno scelto il rito abbreviato nel processo denominato “Basso Profilo” incentrata sugli illeciti rapporti tra le cosche crotonesi con imprenditori di spessore ed esponenti della pubblica amministrazione collusi con le organizzazioni criminali.
I magistrati hanno chiesto 24 condanne – tra i 20 anni e gli 8 mesi – e una assoluzione.
Tra le condanne richieste quella a 8 anni nei confronti dell’assessore regionale al Bilancio Francesco Talarico (accusato di associazione per delinquere semplice aggravata dal metodo mafioso e di scambio elettorale politico-mafioso), 20 anni chiesti per Tommaso Rosa (accusato di essere il riferimento operativo della ‘ndrangheta di Roccabernarda, legato al capo del locale Antonio Santo Bagnato), chiesta l’assoluzione per Luciano Basile, amministratore delegato di Sicurtransport spa, società di vigilanza privata (accusato di traffico di influenze illecite), 8 anni e 8 mesi invocati per Rodolfo La Bernarda (accusato di traffico di influenze illecite aggravato dal metodo mafioso e corruzione), 16 anni chiesti per Carmine Falcone (accusato di associazione mafiosa quale organizzatore dell’articolazione mafioso denominata “locale di San Leonardo di Cutro”), 6 anni chiesti per il notaio di Catanzaro Rocco Guglielmo (accusato di varie ipotesi di falso ideologico), 6 anni chiesti per Antonino Pirrello (titolare della Puliservice srl, accusato di essere il promotore di una associazione per delinquere semplice aggravata dal metodo mafioso). La prossima udienza si terrà il prossimo 23 settembre per gli avvocati della difesa, tra i quali, Gianluca Acciardi, Sergio Rotundo, Francesco Gambardella, Giovanni Vecchio.

Le richieste di condanna

I pm hanno nello specifico hanno invocato:

Luigi Alecce, 4 anni e 2 mesi;
Annarita Antonelli, 3 anni;
Luciano Basile, Assoluzione;
Giuseppe Bonofiglio, 14 anni; 
Rosario Bonofiglio, 5 anni;
Pier Paolo Caloiero, 4 anni; 
Concetta Di Noia, 14 anni;
Giulio Docimo, 4 anni; 
Carmine Falcone, 16 anni;
Matteo Femia, 2 anni, 6 mesi e 400 euro di multa;
Rocco Guglielmo, 6 anni;
Grillone, 6 anni;
Domenico Iaquinta, 8 mesi;
Rodolfo La Bernarda, 8 anni e 8 mesi;
Francesco Luzzi, 4 anni;
Santo Mancuso, un anno e 4 mesi;
Francesco Mantella, 8 anni e 8 mesi;
Antonino Pirrello, 6 anni;
Tommaso Rosa, 20 anni;
Victoria Rosa, 5 anni;
Francesco Talarico, 8 anni; 
Giuseppe Truglia, 9 anni e 4 mesi;
Pino Volpe, 3 anni, 4 mesi e 300 euro di multa. (a.truzzolillo@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb