Ultimo aggiornamento alle 19:25
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

La ricerca

Decessi Covid tra gli over80, Menniti: «Il 94% non era vaccinato»

I risultati dello studio fornito dal ricercatore del Gruppo Farmacovigilanza Calabria dell’Università di Catanzaro indicano un rapporto di 1:14

Pubblicato il: 16/09/2021 – 9:43
Decessi Covid tra gli over80, Menniti: «Il 94% non era vaccinato»

CATANZARO «Purtroppo l’eccessiva enfasi che si da alla notizia di un ricovero o di un decesso per Covid, sta creando una situazione distorta della realtà nell’immaginario collettivo. Allora abbiamo pensato di utilizzare i dati ISS del mese di Agosto, suddivisi nelle tre categorie: vaccinati completi, solo 1ª dose e non vaccinati, calcolando poi i rapporti all’interno delle singole categorie». Michele Menniti, membro del Gruppo Farmacovigilanza Calabria, Università degli Studi “Magna Græcia” di Catanzaro, diretto dal professore Giovambattista De Sarro, illustra anche con una serie di grafici, i risultati dello studio effettuato.
«In pratica – prosegue Menniti – la rappresentazione ISS suddivide contagi, ospedalizzazioni e decessi per fasce di età e poi calcola le percentuali sui totali generali, per cui, per esempio, nella fascia di età 80+ (che è la più fragile anche per i vaccinati), abbiamo avuto 222 decessi tra i non vaccinati (49,9%), 15 tra i vaccinati solo 1ª dose (3,4%), 208 tra i vaccinati completi (46,7%); le percentuali che l’ISS riporta tra parentesi sono calcolate sommando tutti i decessi e poi rapportando in proporzione i tre valori, quindi i decessi tra i non vaccinati sembrerebbero equivalenti alla somma dei vaccinati 1ª dose e completi. Ma se consideriamo che i 222 decessi di pazienti non vaccinati rientrano in una popolazione di circa 292.000 persone, mentre i 223 decessi di pazienti emi-vaccinati e vaccinati rientrano in una popolazione di circa 4.263.000 persone, allora le cose cambiano e tanto. Infatti rapportando i dati della popolazione abbiamo un rapporto di circa 1:14, cioè per ogni over80 vaccinato/emi-vaccinato deceduto, dall’altro lato ne abbiamo purtroppo 14. Numericamente significa che i 222 decessi non vaccinati corrispondono in realtà a circa 15 decessi emi-vaccinati e vaccinati, quindi le percentuali reali sono del 94% per i non vaccinati e del 6% per i vaccinati ed emi-vaccinati (valori arrotondati all’intero)».

«La prima tabella riporta in modo immediato il rapporto corrispondente al singolo soggetto vaccinato; per esempio la prima riga significa che per ogni vaccinato che viene contagiato nella fascia 12-39, abbiamo statisticamente 2 contagiati tra gli emi-vaccinati e 5 contagiati tra i non vaccinati. Unica eccezione è la riga decessi 12-39, in quanto nessun vaccinato appartenente a questa fascia è deceduto, e gli 8 decessi sono suddivisi in 1 emi-vaccinato e 7 non vaccinati», spiega ancora.

«La seconda tabella invece mostra i rapporti percentuali all’interno delle tre categorie. I numeri sono presi pari pari dalla tabella ISS. Forse così ristabiliamo un po’ di giustizia statistica. Chiudo con la consueta raccomandazione di fare attenzione a rispettare le regole anti-contagio: mascherina, distanziamento e frequente igienizzazione delle mani; il fatto che comunque tra i vaccinati si verifichino casi di sintomi lievi, gravi o letali, seppur in percentuale minima – termina Michele Menniti – deve far comprendere che nessuno è al sicuro a priori».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x