Ultimo aggiornamento alle 22:58
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

la provocazione

«Il mio programma elettorale in una prossima vita»

Quando sarò eletto Presidente della Regione Calabria, farò come il Papa: lascerò lo studio presidenziale (quello sulla “tolda” della cittadella regionale – ma più che una cittadella mi pare un tra…

Pubblicato il: 22/09/2021 – 8:30
di francesco bevilacqua*
«Il mio programma elettorale in una prossima vita»

Quando sarò eletto Presidente della Regione Calabria, farò come il Papa: lascerò lo studio presidenziale (quello sulla “tolda” della cittadella regionale – ma più che una cittadella mi pare un transatlantico arenato) e mi insedierò in un normale ufficietto ai piani inferiori. Tanto per far comprendere: «Non sono qui per comandare ma per servire».
Non dirò «ecco la soluzione». Dirò, piuttosto, «cerchiamo insieme una soluzione».
Non farò finta di conoscere ciò che non conosco. Tornerò a scuola, per imparare, invece.
Non mi attornierò di burocrati, dirigenti di partito, yesmen e questuanti vari, ma solo di amici fidati. Un giorno la settimana lo dedicherò ad attività manuali di pubblica utilità, nella protezione civile, nei servizi di pulizia, negli ospedali, nelle comunità di diversamente abili, nelle carceri etc. Mi condizionerò a capire che la vita vera non è negli uffici, nelle giunte, nei consigli, nei convegni, nelle riunioni di partito o in tv, ma là fuori, in mezzo alle persone che non vivono in potentati e/o bolle mediatiche.
L’auto del presidente dovrà essere un’utilitaria di colore bianco, interamente elettrica, anzi con motore all’idrogeno.
Nominerò una commissione di alti funzionari provenienti dalla Svizzera per esaminare uno per uno i dirigenti apicali della Regione. Se questi non risulteranno idonei li spedirò in Svizzera per un corso di formazione di almeno un anno e mi farò prestare dalla repubblica elvetica dei sostituti.
Impedirò che dai pc degli impiegati si possa accedere a qualunque videogioco ed a siti Internet che non abbiano stretta attinenza con i loro compiti. In più farò installare sulle sedie dei piccoli aghi che si azionino ogni mezzora per tenerli svegli.
Sanzionerò chi cammina nei corridoi senza un motivo certificato, tipo prostata infiammata o colon irritabile.
Mi farò portatore presso la Conferenza Stato-Regioni di un’istanza per l’abolizione definitiva sia delle province che dei consorzi di bonifica. E anche delle regioni.
Mi farò portatore, nella stessa sede, di un’istanza perché la gestione del servizio sanitario nazionale venga ricondotto interamente allo Stato, con abrogazione di tutte le competenze regionali (sino a che le regioni non saranno abolite).
Mi farò portatore, nella stessa sede, di un’altra istanza perché vengano abolite tutte le giurisdizioni speciali (Tar, Corte dei Conti, Commissioni Tributarie etc.) e venga istituita una giurisdizione unica, la creazione di due soli riti processuali (uno ordinario, l’altro d’urgenza) uguali per qualunque tipo di causa.
Darò finanziamenti alle scuole che introdurranno nei programmi di studio, storia, geografia, letteratura sulla Calabria.
Sempre in quella sede chiederò il ripristino del vitalizio per quegli eletti che al ritorno nella vita civile non troveranno qualcuno che abbia conservato loro lavoro e stipendio.
Vieterò che in Calabria il Recovery Fund venga utilizzato per i seguenti scopi: zone industriali fantasma, pale eoliche, centrali a biomasse, centraline idroelettriche, strade, opere pubbliche inutili, grandi attrattori e giostrine adrenaliniche varie etc.
Farò in modo che il Recovery sia usato, invece, esclusivamente per servizi pubblici, scuole, ospedali, acquedotti, reti idriche, reti fognarie, depuratori, piani di recupero urbanistico, risparmio energetico, messa in sicurezza degli edifici, restauro del paesaggio, cura dei boschi, patrimonializzazione dei beni culturali etc.
Infine, mi farò assistere quotidianamente da uno strizzacervelli con mandato a psicanalizzarmi ben bene ogniqualvolta darò segni di prendermi troppo sul serio.
Bene, ora, se avete il coraggio, preparatevi a votarmi. Ammesso che ci sia qualcuno disposto a candidarmi. In una prossima vita, s’intende.

*Avvocato e scrittore

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb