Ultimo aggiornamento alle 13:12
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

La riflessione

«Catanzaro riprenda la sua dignità di capoluogo»

Catanzaro deve risposte a quella parte di Calabria che continua a vederla come un’entità superflua e, dunque, da ridurre magari ad un borgo, meglio se marginale e privo di interessi, che non può i…

Pubblicato il: 22/11/2021 – 11:10
di Franco Scrima*
«Catanzaro riprenda la sua dignità di capoluogo»

Catanzaro deve risposte a quella parte di Calabria che continua a vederla come un’entità superflua e, dunque, da ridurre magari ad un borgo, meglio se marginale e privo di interessi, che non può interagire con quelli di altri centri. Insomma bisognerebbe cancellare al più presto la sua storia, la sua cultura, le sue tradizioni, le sue figure migliori, per fare emergere quelle degli altri.
E invece, per fortuna o per errore, alcune intelligenze si sono incontrate ed hanno convenuto di proporre una squadra che si impegna a chiedere ai catanzaresi di far rifiorire la città e di farla ritornare ad essere centro propulsivo di attività politiche, culturali, amministrative e commerciali; settori che un tempo erano fiorenti nel Capoluogo, ma che una classe politica di mediocri ha ritenuto bene di renderle evanescenti pensando di gestire se stessi e dimenticandosi di Catanzaro e dei catanzaresi, riducendo la città ad un mero dormitorio.
Gli elementi di fondo attraverso i quali s’intende agire per risollevare Catanzaro dal crepuscolo politico sono ben fissati in un documento che i promotori della nuova iniziativa politica pro-Catanzaro hanno diffuso nei giorni scorsi preannunciando l’obiettivo di concorrere ad avviare una stagione di riscatto sociale, economico, culturale e politico affinché la città recuperi il suo ruolo di Capoluogo di Regione attraverso un protagonismo di qualità.
La proposta di un riassetto politico di Catanzaro impone di chiamare a raccolta esperienze sane e capaci della città perché diano risposte di qualità alla popolazione divenuta sempre più scettica e sempre meno disposta a colmare le distanze dai problemi reali. Ecco dunque la premura dell’impegno di chiamare a raccolta tutti i catanzaresi perché uniti si possa avviare quel sistema non contemplato dalle regole, di protezione e di difesa dai “predatori” che si sono serviti della politica solo per curare i loro interessi.
Catanzaro ha urgente bisogno di ritornare al protagonismo di qualità di un tempo, attraverso il quale, previa la selezione di una classe dirigente di alto profilo, si possa spendere al servizio dei cittadini in sintonia con la Regione.
Catanzaro deve svegliarsi dal torpore e dare vita ad un progetto virtuoso nell’interesse oltre che dei cittadini, anche della Calabria. Lo può fare individuando le giuste energie anche al di fuori di schieramenti, ma con la loro partecipazione attiva. Non sarà una vittoria fine a sé stessa, ma più verosimilmente segnerà quella di Catanzaro e dei catanzaresi. Per ottenerla però c’è bisogno della fiducia e del supporto di tutti. Nasce da questa consapevolezza l’iniziativa del tavolo di concertazione aperto alla cittadinanza per valutare le prossime candidature che riguardano sia il Sindaco sia la squadra che lo dovrà supportare.
Questa è la strada che si intende percorrere se si vogliono contrastare e sconfiggere legittimamente le forze che da molti anni hanno dimostrato di alimentare solo il loro potere personale con l’effetto di mortificare e di squalificare Catanzaro.
Contrastare non significa alimentare lo scontro, al contrario è la ricerca di una dimensione civile del confronto con gli avversari e la disponibilità incondizionata con la cittadinanza per tratteggiare il futuro della città in una nuova dimensione, questa volta sì a beneficio della comunità residente. Bisogna tentare di farlo, qualumque sia l’esito delle elezioni.
Non è una esortazione buonista, ma un appello dettato dal valore della democrazia e dal rispetto del prossimo che deve essere uno dei pilastri che distinguerà il confronto.

*giornalista

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb