Ultimo aggiornamento alle 22:53
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la richiesta

Vitto nelle carceri, Filcams Cgil: «Nessun posto di lavoro deve essere perduto»

Il sindacato dichiara lo stato d’agitazione «con il nuovo appalto delle aziende circa 30 dipendenti sono a rischio»

Pubblicato il: 26/11/2021 – 11:46
Vitto nelle carceri, Filcams Cgil: «Nessun posto di lavoro deve essere perduto»

CATANZARO «La Filcams Cgil Calabria ha proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori dipendenti delle aziende di vitto e sopra-vitto nelle carceri calabresi. La nuova procedura di appalto dei servizi bandita dal Provveditorato della Calabria – si legge in una nota – ha provocato il rischio concreto per circa 30 lavoratori calabresi di perdere il posto di lavoro, dopo anni di impegno e sacrifici fatti per svolgere un servizio fondamentale per la dignità dei detenuti. Le aziende che attualmente gestiscono l’appalto hanno già avviato le procedure di licenziamento collettivo che il sindacato rifiuta e respinge perché è ingiusto che questi lavoratori vengano buttati fuori a fine anno nonostante il lavoro che svolgono continuerà ad esistere. Per queste ragioni la Filcams Cgil Calabria -conclude il sindacato – ha chiesto alla Prefettura di Catanzaro di convocare un tavolo di confronto tra l’amministrazione Penitenziaria della Calabria e le aziende attualmente aggiudicatarie dell’appalto al fine di ricercare soluzioni idonee a salvaguardare tutti i posti di lavoro».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb

x

x