Ultimo aggiornamento alle 8:52
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

La recensione

«Il socialismo di Antonio Landolfi raccontato da Michele Drosi»

Un’altra opera si aggiunge al percorso letterario di Michele Drosi, giornalista pubblicista collaboratore dell’Avanti e politico di prim’ordine.Nell’ultima opera data alle stampe per i tipi della …

Pubblicato il: 10/12/2021 – 7:09
di Franco Scrima*
«Il socialismo di Antonio Landolfi raccontato da Michele Drosi»

Un’altra opera si aggiunge al percorso letterario di Michele Drosi, giornalista pubblicista collaboratore dell’Avanti e politico di prim’ordine.
Nell’ultima opera data alle stampe per i tipi della Rubbettino Editore, Michele tratteggia, da par suo, gli ideali socialisti e l’etica pubblica di Antonio Landolfi, esempio di coerenza e di lungimiranza nell’anteporre gli ideali e l’etica pubblica agli interessi personali.
Michele Drosi ne traccia il profilo sottolineando la concezione etica di Landolfi verso la politica, così da criticare aspramente la corruzione, i populismi e i comportamenti deleteri e corrosivi dei principi della democrazia. E ricorda gli ideali del politico Landolfi e la sua innata etica pubblica che antepone persino ai suoi interessi personali.
Il lavoro di Drosi si sofferma sulla fede socialista di Landolfi al cui partito ha aderito con partecipazione e convincimento determinato, tanto da essere definito: “apostolo” del socialismo!
Landolfi professava la sua fede per il socialismo con grande convincimento d’animo e così profondamente da essere definito “un apostolo del socialismo” dei nostri tempi. Drosi ricorda nel suo volume che già alla fine del secolo scorso, Antonio Landolfi, davanti ai totalitarismi di destra e di sinistra, si chiedeva se il socialismo, nel 900, avesse esaurito del tutto la sua funzione storica. Se lo chiedeva da intellettuale e da giornalista, specie dopo aver scoperchiato, nel 1958, lo scandalo Giuffrè nell’ambito di una vasta ricerca relativa all’egemonia democristiana nell’economia italiana, che gettò le basi per la crisi del governo Fanfani e aprì la strada alla leadership di Aldo Moro.
Nella prefazione Michele Drosi oltre a tracciare, da par suo, il profilo letterario e politico dell’autore dell’opera, si sofferma con acume politico sulle testimonianze di personaggi di prim’ordine del Socialismo italiano e della politica italiana: da Fabrizio Cicchitto a Bobo Craxi; da Giacomo Mancini jr., a Emanuele Macaluso; da Claudio Martelli, a Paolo Franchi. E ancora: Claudio Signorile; Sergio Talamo, Franco Piperno, Marco Villani e tanti altri ancora. Tutti figure di prim’ordine che hanno militato e militano tutt’oggi nel Socialismo italiano. La presentazione dell’opera, la cui prefazione è di Gianvito Mastroleo, avverrà martedì 14 dicembre a Roma, nella sala delle conferenze dell’Istituto dell’Enciclopedia Treccani al numero 4 di Piazza dell’Enciclopedia.
*giornalista

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x