Ultimo aggiornamento alle 19:31
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

verso le nomine

Pd Crotone, Barberio e Contarino si contendono la guida provinciale del partito

Non si è trovata la candidatura unitaria auspicata da Irto. Proposti due nomi anche per la carica di segretario cittadino: Caiazza e Galea

Pubblicato il: 04/02/2022 – 20:39
di Gaetano Megna
Pd Crotone, Barberio e Contarino si contendono la guida provinciale del partito

CROTONE Sono due i candidati a Crotone che si propongono per guidare la federazione del Partito democratico: Leo Barberio e Sergio Contarino. I due sono rappresentativi di due correnti, che da tempo non dialogano tra di loro e hanno scelto la via delle urne per regolare la partita. Non è andata a buon fine la mediazione del segretario regionale Nicola Irto per una candidatura unitaria. Forse, però, Irto non ha messo in campo tutto quello che era necessario per arrivare a questo tipo di soluzione. Alla fine il segretario regionale potrebbe avere deciso di puntare su Barberio. Questo si capisce analizzando quello che si è consumato. Nel momento in cui Irto ha detto che era stata trovata una candidatura condivisa nella persona del sindaco di Casabona, Francesco Seminario, a Crotone è stata formalizzata la candidatura di Barberio sottoscritta da 64 dirigenti in rappresentanza di 15 comuni. A questo punto l’altra corrente aspettava e sperava in un intervento di Irto che non c’è stato. L’intervento del segretario è stato anche inutilmente sollecitato. Irto ha, quindi, dato così il via libera e la benedizione a Barberio e alla sua corrente. Probabilmente a livello regionale si sperava anche nella possibilità che l’altra corrente non formalizzasse nessuna candidatura e che, quindi, Barberio potesse essere l’unico candidato, come era successo per l’elezione dello stesso Irto. Sino all’ultimo momento si è sperato che le cose potessero andare così e alla fine, però, è arrivata la candidatura di Contarino. Saranno, quindi, gli iscritti e i delegati con il loro voto a decidere il nome del futuro segretario provinciale del Pd. A questo punto bisogna capire quale sarà lo schieramento anche dei “cespugli”, le piccole correnti del Pd: quella che fa riferimento a Gaetano Grillo e quella di Giuseppe Dell’Aquila. Grillo ha parlato di “forte imbarazzo” per le due candidature. A suo avviso la proposta di Barberio poteva essere messa in difficoltà puntando su una candidatura di altissima qualità (Grillo o Pino Napoli). Nella situazione attuale Grillo dovrebbe scegliere di sostenere Barberio, ma deve sentire il suo gruppo. Probabilmente punta ad essere indicato alla presidenza dell’assemblea del partito. Lo stesso interesse potrebbe avere Dell’Aquila che, secondo quanto riferito, potrebbe appoggiare Barberio. Nella giornata di oggi sono state formalizzate anche le candidature per la carica di segretario cittadino. Per la guida del partito della città pitagorica le due correnti hanno presentato opposte candidature, così come è avvenuto per il partito provinciale. La corrente di Barberio ha proposto Annagiulia Caizza e quella di Contarino ha deciso di puntare su Mario Galea.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x