Ultimo aggiornamento alle 17:27
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la nota

Lamezia, per il M5S «Psc strano e illogico»

Per i pentastellati lametini «ci si trova a dover risanare città e territori dai rischi ambientali e dal declino sociale, economico e culturale»

Pubblicato il: 19/02/2022 – 15:20
Lamezia, per il M5S «Psc strano e illogico»

LAMEZIA TERME  Il M5S di Lamezia Terme, da sempre propenso e sensibile al perseguimento dei principi di Sostenibilità sociale, economica ed ambientale in tutte le proprie forme ed obiettivi, intende evidenziare «quanto di più strano ed illogico emerge dall’attuale Piano Strutturale Comunale (PSC) adottato dall’ormai Consiglio Comunale ed Amministrazioni uscenti.  La nostra Città si trova a dover fronteggiare numerose sfide legate alla crisi economica, alla disoccupazione e al rilancio della competitività. Contemporaneamente deve allinearsi alle direttive europee in ambito di politiche ambientali per il raggiungimento degli obiettivi dell’Europa 2030 e si trova a dover risanare città e territori dai rischi ambientali e dal declino sociale, economico e culturale».  «Noi movimento 5 stelle – si legge in una nota ufficiale – intendiamo assumere una posizione netta e chiara  riguardante il PSC. Vogliamo aprire un dialogo pubblico con l’amministrazione seppur non facendo parte del Consiglio comunale. Vogliamo proporre iniziative pubbliche per informare e aggregare varie forze civiche e cittadini per rispondere adeguatamente, a questa illogica e inappropriata visione di questo piano, alle esigenze del territorio». «In questi termini – scrivono – è soprattutto necessario aggiornare i paradigmi di riferimento del PSC  in un ottica della tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi, anche nell’interesse delle future generazioni e la tutela degli animali come anche suggerito dal nuovo comma dell’art. 9 della Costituzione, discusso e integrato in aula dal nostro portavoce locale Giuseppe d’Ippolito, esprimiamo  il nostro dissenso al consumo di suolo che espone il territorio ai rischi idrogeologici , a nuove edificazioni che svalutano il valore del già esistente per promuovere il recupero e risanamento del patrimonio storico con riferimento ai Borghi storici».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x