Ultimo aggiornamento alle 1:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il caso

«Rifiuti, emergenza senza fine». L’appello di 33 Comuni della Sibaritide

Le amministrazioni dell’Area di raccolta ottimale chiedono interventi «straordinari». «Sistema degli impianti uguale a dieci anni fa»

Pubblicato il: 02/03/2022 – 12:14
«Rifiuti, emergenza senza fine». L’appello di 33 Comuni della Sibaritide

CORIGLIANO ROSSANO «I Comuni dell’Aro (Area Raccolta Ottimale) della Sibaritide non possono che esprimere profonda preoccupazione per l’emergenza rifiuti che ha pervaso non solo la nostra Provincia ma l’intera Regione Calabria. I malfunzionamenti dei conferimenti e degli smaltimenti stanno trasformando, ormai, una crisi emergenziale in una cronica e grave emergenza ambientale dai numeri allarmanti». Un documento sottoscritto da 33 amministrazioni comunali segnala «una nuova emergenza grave sul territorio». Emergenza «causata dai mancati e costanti conferimenti nell’impianto pubblico di Bucita alle prese con l’impossibilità di conferire gli scarti di lavorazione dei comuni di tutta l’area che ricade nell’ambito Aro Sibaritide. Tutto il sistema impiantistico regionale, e in particolare quello della Provincia di Cosenza, è ormai rallentato o del tutto bloccato per l’assenza dei siti di conferimento che ha costretto gli Ato ad attivare circuiti extra-regionali caratterizzati da costi proibitivi e procedure farraginose».
Un problema strutturale: «il sistema impiantistico regionale – continua la nota – era obsoleto ed incompleto già dieci anni fa, quando è stato chiuso il Commissariamento per l’Emergenza Rifiuti in Calabria, ed è rimasto praticamente lo stesso di allora».
I sindaci dei comuni spiegano, perché i loro cittadini sappiano, «che le amministrazioni comunali tutte stanno attivando ogni procedura possibile per cercare di superare il problema: nel corso degli ultimi due anni sono stati attivati più contratti e ogni amministrazione onora al meglio possibile i propri impegno, ma nonostante questo non sono state trovate ancora soluzioni efficaci per rendere il ciclo dei rifiuti funzionante, sostenibile e completo. Servono dunque dei provvedimenti straordinari ed urgenti da parte di tutte le Istituzioni coinvolte al fine di uscire dall’attuale emergenza ed avviare un percorso virtuoso che non renda vani gli enormi sforzi che sino ad oggi hanno compiuto le amministrazioni e con i quali, quotidianamente, cerchiamo di governare e tutelare i territori».

Le amministrazioni comunali che hanno sottoscritto il documento

comune di Albidona
comune di Alessandria del Carretto
comune di Amendolara
comune di Bocchigliero
comune di Caloveto
comune di Castroregio
comune di Cerchiara
comune di Calopezzati
comune di Campana
comune di Canna
comune di Cariati
comune di Cassano allo Ionio
comune di Cropalati
comune di Crosia
comune di Francavilla Marittima
comune di Longobucco
comune di Mandatoriccio
comune di Montegiordano
comune di Nocara
comune di Oriolo
comune di Paludi
comune di Pietrapaola
comune di Plataci
comune di Rocca Imperiale
comune di Roseto Capo Spulico
comune di San Cosmo Albanese
comune di San Giorgio Albanese
comune di San Lorenzo Bellizzi
comune di Scala Coeli
comune di Terravecchia
comune di Trebisacce
comune di Vaccarizzo Albanese
comune di Villapiana

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x