Ultimo aggiornamento alle 14:32
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

Il rapporto

Trasporto pubblico locale, Calabria tra le regioni virtuose

La regione si colloca al terzo posto per spese dedicate al finanziamento del sistema. Solo Catanzaro si aggiudica una valutazione positiva

Pubblicato il: 06/03/2022 – 15:38
Trasporto pubblico locale, Calabria tra le regioni virtuose

CATANZARO La Calabria risulta tra le regioni più virtuose per spesa per i trasporti pubblici locale. La regione infatti si aggiudica il terzo posto assoluto per il finanziamento al sistema del trasporto pubblico locale. È quanto emerge dallo studio realizzato da Adnkronos dalla Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica italiana, nell’ambito del progetto “Pitagora”, che prende in esame i costi sostenuti nel 2020 da Regioni e capoluoghi di Provincia in Italia.


In particolare, secondo questo studio, nel corso del 2020, nella regione si sono spesi oltre 191 milioni di euro per attivare servizi dedicati. Scendendo nel dettaglio, fanno rilevare nel report, in Calabria sono stati spesi 191.713.721,17 euro per contratti di servizio e di 18.794,28 per noleggio di mezzi. Una somma che porta la Calabria ad aggiudicarsi come rating un AA. Prima della regione Calabria, il Veneto che figura al primo posto assoluto e la Sicilia (con una spesa di 424.857.759,28 di euro per contratti di servizio del trasporto pubblico e di 24.593,40 euro per noleggio di mezzi di trasporto).
Dopo ottengono una dignitosa A la Campania (con una spesa di 735.120.243,59 euro per contratti di servizio e di 16.972,43 euro per noleggio di mezzi) e la Basilicata (con una spesa di 39.306.082,30 euro per contratti di servizio e di 27.256,64 euro per noleggio di mezzi).

I capoluoghi calabresi


C’è solo Catanzaro tra le città capoluogo di Provincia che viene considerata in fascia positiva dal report. Gli altri capoluoghi calabresi non ottengono infatti una valutazione per la mancanza di uno dei due dati passati in rassegna dallo studio (contratti di servizio e contratti di trasporto scolastico)
Il capoluogo di Regione ottiene un rating finale premiato con una A. Una valutazione intermedia legata alla buona performance per la spesa effettuata nei contratti di servizio. Nel corso del 2020, infatti, Catanzaro ha speso 152.500 euro ottenendo una AA nel rating, mentre per l’altra voce di comparazione si ferma ad un BBB con 359.326,79 euro spesi.
Reggio sotto questo aspetto ha speso 757.784,20 euro, Cosenza invece 196.898,26 euro sempre in questa voce, Crotone 384.768,75 euro. Vibo ha speso invece appena 5.869,70 euro.
In Italia le città più virtuose sono risultate Udine, Pavia, Torino e Bergamo.
A loro va la tripla AAA, il massimo rating attribuito dalla rilevazione e che mantengono per entrambe le voci di spesa, quella per i contratti di servizio di trasporto pubblico e quella per contratti di servizio di trasporto scolastico.

Spesa per contratti di servizio tra i capoluoghi

Milano è il capoluogo di regione che, in valore assoluto, spende di più per i contratti di servizio di trasporto pubblico (829.311.533,16 euro nel 2020), mentre Napoli detiene il record per i contratti di trasporto scolastico (11.364.910,14). A evidenziarlo la speciale classifica elaborata per l’Adnkronos dalla Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica italiana, nell’ambito del progetto ‘Pitagora’, che prende in esame i costi sostenuti nel 2020 da Regioni e capoluoghi di Provincia.
Torino e Aosta sono gli unici capoluoghi di regione ad aggiudicarsi la tripla AAA come rating complessivo nella spesa per i trasporti pubblici. E Torino raddoppia, ottenendola sia per i contratti di servizio di trasporto pubblico sia per quelli del trasporto scolastico.
Se si considera il rating relativo alle due voci, tripla AAA per contratti di trasporto pubblico ad Aosta, Bologna, Genova e, per contratti di trasporto scolastico, a Milano, Palermo, Torino e Trieste. Potenza è l’unico capoluogo di regione a ricevere una C come rating complessivo per la spesa nei trasporti, ma se si considerano le due voci singole ad avere la C sono anche Ancona per i contratti di trasporto pubblico e Napoli per quelli relativi al trasporto scolastico.

Le altre province

Scorrendo la classifica della spesa in valori assoluti, per quanto riguarda i contratti di servizio di trasporto pubblico, subito dopo Milano viene Roma con 721.950.199,13 euro, seguita da Venezia (81.564.411,09), Palermo (74.110.750,68), Napoli (53.610.348,00), Firenze (46.422.373,14), Bari (35.211.282,08), Perugia (15.075.735,88), Ancona (11.554.607,48), Potenza (6.837.741,43), Campobasso (4.005.237,05), Torino (2.741.488,23), Genova (1.130.000,00).
A spendere meno per questa voce sono, proseguendo la classifica: Bologna (806.643,00), Catanzaro (152.500,00), L’Aquila (391.912,91), Aosta (11.856,77). Non comparabili, in questo caso, i dati di Cagliari, Trento e Trieste.

La spesa per contratti di trasporto scolastico

Passando, invece, alla classifica della spesa, sempre in valori assoluti, per i contratti di trasporto scolastico, dopo Napoli, a spendere di più è Roma con 4.825.670,34 nel 2020. Seguono: Venezia (1.373.689,39), Perugia (1.190.312,54), Bari (881.433,17), Bologna (654.783,29), Milano (638.549,08), Cagliari (568.643,18), Torino (464.101,88), Firenze (407.232,10), Catanzaro (359.326,79), Palermo (243.968,60), Potenza (126.354,51). A spendere meno, proseguendo nella classifica, sono Aosta (36.404,71) e Trieste (35.093,20), mentre risultano non comparabili, per questa voce, i dati di Ancona, Campobasso, Genova e L’Aquila. (rds)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x