Ultimo aggiornamento alle 20:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

l’attacco

Pd Lamezia: «L’amministrazione Mascaro chiude le porte allo sport»

I dem: «Quando riapriranno gli impianti sportivi abbandonati da anni? Nulla si sa sulle attività del Consiglio in questo ambito»

Pubblicato il: 07/03/2022 – 11:34
Pd Lamezia: «L’amministrazione Mascaro chiude le porte allo sport»

LAMEZIA TERME «Il patron della Fc Lamezia Terme ha consegnato le chiavi dello stadio all’amministrazione Mascaro. Il gesto non è simbolico ma il triste epilogo dell’incapacità dell’amministrazione Mascaro. Il sindaco ed i suoi assessori, ridotti a silenti funzionari – si legge in una nota del partito democratico di Lamezia Terme – non sono in grado di dare l’indirizzo politico al governo della città.  Le porte dello stadio si chiudono per la società sportiva più importante della città e l’amministrazione diffonde un comunicato burocratico che non entra nel merito delle questioni poste dal presidente Saladini. La verità è che la prima amministrazione Mascaro ha lasciato in eredità, alla commissione straordinaria, tutti gli impianti, nessuno escluso, privi di certificato di agibilità, oggetto, in taluni casi, di provvedimenti prefettizi che ne hanno inibito l’uso. Per fare qualche esempio citiamo i campi sportivi “Remo Provenzano” e Fronti chiusi per inagibilità. Quando si creano le condizioni per riaprire queste strutture ormai abbandonate a se stesse da anni e anni? Ad oggi non è ancora chiaro quali e quanti altri impianti siano provvisti di agibilità ma, ancora più grave, non è chiaro quali siano gli indirizzi dell’amministrazione sulle concessioni o autorizzazioni all’uso degli impianti. Quello che è chiaro è che neanche il regolamento sugli impianti viene rispettato dall’amministrazione che procede a colpi di proroga di gestioni, sintomo dell’incapacità nell’esercizio del potere che impone scelte e soluzioni rapide ed efficaci. La carenza di personale è ormai un alibi dell’amministrazione Mascaro che rischia di cancellare lo sport agonistico e lo sport sociale e rischia di spingere le associazioni sportive della città – come sta già avvenendo – nei comuni vicini dotati di impianti moderni, funzionali e soprattutto di regole chiare di gestione. Se l’amministrazione Mascaro – continua il Pd -non è in grado di garantire la scelta di aver reso tutti gli impianti sportivi privi di rilevanza economica faccia un esame di coscienza e scelte diverse per consentire alla Fc Lamezia Terme ma anche a tutte le altre realtà sportive della città di disporre di impianti idonei, con regole certe e gestioni ottimali in grado di rendere possibile lo svolgimento delle gare ed aprire spazi che in tutte le città, tranne a Lamezia Terme, garantiscono un indotto anche economico. Ci chiediamo poi perché da tempo i campi sportivi “Remo Provenzano” e Fronti sono chiusi per inagibilità? Quando si creano le condizioni per riaprire queste strutture ormai abbandonate a se stesse da anni e anni? Ormai non è una novità anche l’incapacità dell’amministrazione Mascaro a relazionarsi con le forze sociali della città e, dunque, anche con le associazioni sportive: probabilmente, sull’episodio, non vorremmo credere che in questa scelta possa avere giocato un ruolo il Mascaro tifoso (della Vigor) anziché il Mascaro sindaco. Francamente siamo rimasti colpiti non dal distacco dell’amministrazione Mascaro e nulla si sa sull’attività del consiglio e delle commissioni consiliari in ambito sportivo, avendo registrato solo un atto di arbitraria spartizione per il rinnovo della consulta dello sport che non ha mai prodotto alcun documento di sintesi sullo stato e sulle prospettive dello sport in città. Il Partito democratico che ha rinnovato da pochi giorni gli organi dirigenti ha intenzione di elaborare un “libro bianco sullo sport in città” allo scopo di mettere a punto un documento che possa rappresentare la base di un diverso indirizzo politico della città che, facendo incontrare tutte le realtà sportive, sappia creare una “Città a misura di sport”, soprattutto sociale, avendo Lamezia potenzialità di crescita e risorse in questo campo. Per questo – conclude la nota – il neo segretario del Pd affiancato con dirigenti con delega al settore, ha programmato incontri con il patron della Fc Lamezia Terme e con le altre società di calcio, nonché con tutte le altre associazioni sportive, federazioni ed enti di promozione sociale, per confrontarsi con loro e riceverne ogni valido contributo».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x