Ultimo aggiornamento alle 15:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

palazzo campanella

Consiglio regionale, parte il “gran ballo” delle nomine di sottogoverno – TUTTI I CANDIDATI

Pubblicati gli elenchi degli ammessi (e degli esclusi) alle designazioni nei numerosi enti e organismi gravitanti nell’orbita della Regione

Pubblicato il: 04/04/2022 – 19:35
Consiglio regionale, parte il “gran ballo” delle nomine di sottogoverno – TUTTI I CANDIDATI

Si avvicina il tempo delle nomine di competenza del Consiglio regionale. Sono agate pubblicate, sul sito istituzionale di Palazzo Campanella, le graduatorie dei candidati ammessi per essere designati nei tantissimi enti di sottogoverno che fanno parte della galassia della Regione, per quanto riguarda il versante del Consiglio. Nei giorni scorsi l’Ufficio di presidenza dell’Assemblea legislativa calabrese ha preso atto della verifica dei requisiti dei singoli candidati, approvando gli elenchi (scaricabili al termine di questo servizio ): negli elenchi sono indicati i candidati ammessi ma anche quelli le cui domande sono state dichiarate inammissibili (chiunque sia interessato può presentare istanza di riesame della domanda entro 7 giorni). Quello che si può dire comunque è che parte ora il “gran ballo” delle nomine al Consiglio regionale. Sono una sessantina, gli incarichi che la sempre munifica Regione mette a disposizione (anche e soprattutto della politica calabrese…) in questo valzer di nomine in organismi di vario genere e di varia importanza (in alcuni casi francamente quasi nulla): si va da cariche che hanno un certo spessore come quello dei quattro Garanti o quelli al Corecom e a Fincalabra a cariche dal sapore molto vago. Nel dettaglio, gli avvisi in questione riguardano quelli per Difensore civico, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Garante della Salute, Garante dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale, tre componenti Corecom, tredici donne componenti della Commissione regionale Pari opportunità. E ancora sette membri effettivi e sette supplenti nel Comitato Misto Paritetico per le servitù militari, tre rappresentanti (di cui uno in rappresentanza della minoranza) nella Consulta regionale per la difesa e tutela delle professioni, cinque esperti nell’Osservatorio regionale per lo sport, due componenti (di cui uno in rappresentanza della minoranza) nel Cda del Consorzio del Bergamotto, due membri nel Cda di Fincalabra, presidente e membro effettivo del collegio sindacale di Fincalabra, tre componenti (tra cui il presidente) nel Cda dell’Elaioteca regionale Casa degli Oli extravergini d’oliva di Calabria, revisore unico dei conti dell’Ente parco regionale, sei esperti di comprovata esperienza nel Nucleo tecnico della Cooperazione e Relazioni internazionali, revisore contabile del Consorzio per la tutela del Cedro. Sarà questa la prima “infornata” di nomine della 12esima legislatura. Le designazioni spettano al Consiglio regionale, ma nel caso in cui l’Assemblea non provveda entro i termini di legge (entro il 42esimo giorno della data di proroga delle nomine), scatteranno i poteri sostitutivi del presidente di Palazzo Campanella. (c. a.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x