Ultimo aggiornamento alle 1:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

il chiarimento

Caso gadget, Orsomarso: «Rispetto la decisione di Occhiuto anche se non sono d’accordo»

L’assessore riepiloga l’episodio che ha portato alla revoca della determina. «Provvedimento legittimo, ora avanti senza tensioni»

Pubblicato il: 25/05/2022 – 13:47
Caso gadget, Orsomarso: «Rispetto la decisione di Occhiuto anche se non sono d’accordo»

CATANZARO Il caso dei gadget è chiuso. Con qualche precisazione e un distinguo importante, segnalato dall’assessore al Turismo Fausto Orsomarso in una lunga – 34 minuti – diretta pubblicata su Facebook. «Ho capito e rispettato la decisione del presidente ma non mi sono detto d’accordo con le sue valutazioni», spiega Orsomarso riferendosi ai motivi per i quali la determina che assegnava 164mila euro per l’acquisto dei gadget è stata revocata ieri dopo l’intervento a gamba tesa (poi parzialmente smussato) del governatore, sempre via social. 
Orsomarso racconta di aver letto il post che ha dato l’avvio alla “crisi” «mentre uscivo dallo stadio per lo spareggio playout del Cosenza. Ho visto questo post del presidente e mi sono anche preoccupato. Mi sono detto che abbiamo lavorato tanto, anche troppo, ma ci può sempre stare un errore. A quel punto ho atteso che il presidente tornasse da Napoli per fare una riflessione su questo fatto».

La prima reazione al post del presidente. «Ci sono rimasto male»

L’assessore non nasconde la prima reazione al post di Occhiuto: «Ci sono rimasto male. Anche perché sono responsabile del dipartimento e se domani comprano 50mila euro di pop corn me ne accorgo». L’assessore ribadisce che «il provvedimento era legittimo, di prassi amministrativa». E poi ringrazia «Antonella Cauteruccio, il rup Luca Fregola (che segue 24 procedimenti, perché abbiamo anche una carenza di dipendenti) e Gina Aquino, che da soli dieci giorni era al dipartimento» e rimane al suo posto.  «Tutta gente con riconosciuta professionalità – spiega –, senso delle istituzioni e della legalità». Poi stigmatizza il fatto che in questa terra «c’è la tendenza a “mascariare” e a parlare più delle nostre debolezze che dei punti di forza». E, in quanto a punti di forza, dice che se il suo dipartimento ha «fatto tante cose lo dobbiamo a chi esegue l’indirizzo politico nel migliore dei modi». Orsomarso spiega di lavorare «tutti i giorni perché non si parli male di questa terra ma chi ha un ruolo politico vive tensioni quotidiane provando a non sbagliare». Il rischio era che si desse «un’immagine diversa» del lavoro fatto finora su Calabria Straordinaria per via del caso dei gadget: «Anche per questo ho detto a Occhiuto che magari era più opportuno sentire me ma condivido le ragioni per cui non lo ha fatto». La diretta serva per chiarire che non ci sono tensioni e per evitare di «innescare meccanismi che possano portare a dire che l’intervento del governatore era contro Orsomarso o contro il dirigente». 

Le puntualizzazioni sulla procedura. «C’era la possibilità di risparmiare»

L’assessore puntualizza anche sulla procedura: «La programmazione dei dipartimenti – spiega – nasce da atti di indirizzo deliberati e discussi in giunta ed in consiglio regionale. Le risorse impiegate relative alla promozione, risalgono ai Pac 2007-13 che non possono essere investite in altro modo ma vanno spese entro dicembre 2022. Somme che si potevano investire con affidamento diretto, individuando un soggetto in grado di fornire un servizio con alcune caratteristiche che abbiamo chiesto anche con altri preventivi. Con quel contratto c’era la possibilità di risparmiare, tra l’altro valutata dai dirigenti, per gadget impegnati per la promozione in cinque grandi fiere del settore. È un’operazione per giocare in serie A». 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x