Ultimo aggiornamento alle 8:50
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

il caso

Leone Soriano assolto dall’accusa di calunnia contestata da Salerno

L’accusa era stata mossa d’ufficio dalla Procura campana dopo aver archiviato un esposto presentato dal boss contro il pm Frustaci

Pubblicato il: 27/05/2022 – 12:10
Leone Soriano assolto dall’accusa di calunnia contestata da Salerno

SALERNO Il giudice del Tribunale di Salerno, Francesco Rossini, ha assolto il boss di Filandari, Leone Soriano, dall’accusa di calunnia, nei confronti del pm di Catanzaro Annamaria Frustaci. L’accusa era stata mossa a Soriano dalla stessa Procura di Salerno che aveva agito d’ufficio sulla scorta di un procedimento precedente. La vicenda nasce da un esposto presentato da Leone Soriano nei confronti del pm, accusato dal boss di averlo chiamato mafioso. La vicenda è stata presto archiviata per infondatezza dal Tribunale di Salerno, competente per ogni procedimento che riguardi i magistrati del distretto di Catanzaro. Il sostituto procurato Annamaria Frustaci non ha mai presentato alcuna querela. La Procura di Salerno ha agito d’ufficio aprendo un procedimento per calunnia contro Leone Soriano. Che il 24 maggio scorso è stato assolto.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x