Ultimo aggiornamento alle 21:12
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’udienza

“Ricettopoli” a Cosenza, nuovo capo di imputazione per i farmacisti

Il procedimento in corso al Tribunale bruzio è scaturito dall’inchiesta coordinata dalla procura guidata da Mario Spagnuolo

Pubblicato il: 09/06/2022 – 9:34
“Ricettopoli” a Cosenza, nuovo capo di imputazione per i farmacisti

COSENZA Un nuovo capo di imputazione per due degli imputati coinvolti nel procedimento scaturito dall’inchiesta coordinata dalla procura di Cosenza e denominata “Ricettopoli”. Spaccio di droga, questa l’accusa mossa dal pm Margherita Saccà nei confronti dei farmacisti Angela Pugliano, Giuseppe Carnovale e Pasquale Carnovale (difesi dall’avvocato Raffaele Brescia) per i quali il pubblico ministero aveva richiesto la pena di sette anni di carcere. Per Andrea Gagliano, inveceè stata chiesta una pena di 7 anni e un mese; per Giuseppe Chirillo 8 anni e 6 mesi, per Aquilina Belmonte sono stati chiesti 5 anni e 5 mesi e per Antonio Scarpelli 5 anni e 3 mesi (qui la notizia).

L’inchiesta “Ricettopoli”

L’inchiesta coordinata dalla procura di Cosenza, smantellò un presunto smercio incontrollato di farmaci a base di ossitocina. Dagli inquirenti venne definita «droga di stato» e il sistema attraverso il quale si verificava la cessione di sostanza stupefacente almeno nelle apparenze formali era perfettamente legale. Gli assuntori, avrebbero ottenuto dal medico la ricetta per poi recarsi in farmacia a fare scorta di farmaci a base di ossitocina, un potente oppiaceo che viene utilizzato per la cura di malati terminali. Sempre secondo l’accusa, Angela Pugliano e i suoi figli Pasquale e Giuseppe Carnovale – titolari della farmacia dalla quale i “pazienti-assuntori” si rifornivano di farmaci – sono anche accusati a vario titolo di prescrizioni abusive in concorso, detenzione e cessione di sostanze stupefacenti in concorso, truffa aggravata e falsità. (f.b.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x