Ultimo aggiornamento alle 22:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

La denuncia

Volontari scoprono discarica nel Parco del Pollino, inoltrata segnalazione

Gli attivisti di “Gaia animali & ambiente” allertati dal cattivo odore vicino una scarpata di 95 metri: «C’era anche un motoveicolo»

Pubblicato il: 22/06/2022 – 14:21
Volontari scoprono discarica nel Parco del Pollino, inoltrata segnalazione

COSENZA Volontari dell’associazione “Gaia animali & ambiente” appartenenti alla delegazione per l’Alto Tirreno cosentino, nel corso di servizio di monitoraggio della sentieristica e delle criticità ambientali a tutela della particolare biodiversità del territorio del Parco nazionale del Pollino, hanno scoperto una discarica abusiva nel comune di Orsomarso, in località Scorpari.
Attirati dal cattivo odore i volontari si sono accorti della discarica lungo in una scarpata adiacente alla strada per un fronte di circa 95 metri. I rifiuti abbandonati – teli di plastica, sacchi di spazzatura pieni e vuoti, oggetti metallici, resti di macellazioni abusive, un motoveicolo ed altri rifiuti vari – hanno occupato tutta la scarpata sottostante e, coperti dalla macchia mediterranea, non sono visibili dall’alto o dai monti prospicenti.
«Al momento del rinvenimento della discarica abbiamo subito documentato tutto per quanto possibile», racconta il referente della delegazione Francesco Corrado. «Attesa la mancanza di segnale telefonico – prosegue l’attivista – una volta giunti in paese abbiamo avvisato per vie brevi gli organi competenti (Comune, Carabinieri forestali) e successivamente inviato una Pec indicando l’ubicazione geografica della discarica e allegando i rilievi fotografici effettuati».
Sono stati anche informati gli organi direttivi del Parco Nazionale del Pollino e la Procura della Repubblica di Paola. «Chiediamo la collaborazione di tutte le istituzioni», dichiara il presidente nazionale di Gaia animali & ambiente, Edgar Meyer. «La neonata delegazione per l’Alto Tirreno cosentino di Orsomarso – sottolinea Mayer – è a disposizione di tutti gli enti preposti alla tutela dell’ambiente e della legalità. L’amore per il territorio e per le bellezze naturali deve prevalere sull’ignoranza e l’incuria che una minoranza di persone si ostina a mettere in atto. I comportamenti incivili danneggiano tutta la comunità», conclude Meyer.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x