Ultimo aggiornamento alle 23:03
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

FSC 2014-2020

Fondo sviluppo e Coesione, la Regione spinge sull’acceleratore su cinque infrastrutture per oltre 85 milioni

Decreti del presidente Occhiuto per la conclusione degli accordi di programma su alcuni interventi tra cui il collegamento Statale 106-Santuario di Polsi

Pubblicato il: 21/07/2022 – 7:10
Fondo sviluppo e Coesione, la Regione spinge sull’acceleratore su cinque infrastrutture per oltre 85 milioni

La Regione Calabria spinge sull’acceleratore su alcune infrastrutture finanziate con il Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020. Con una serie di decreti firmati nei giorni corsi il governatore Roberto Occhiuto ha disposto di promuovere la conclusione degli accordi di programma con le amministrazioni comunali e provinciali interessate da una serie di interventi già oggetto di delibere Cipe, interventi individuati nel Piano operativo infrastrutture Fsc. Si tratta, complessivamente, di cinque interventi, per un totale di oltre 85 milioni. Nel dettaglio, gli accordi di programma riguardano la “messa in sicurezza e manutenzione Straordinaria dell’ex Statale 112 nel tratto dall’abitato di Sant’Eufemia d’Aspromonte al bivio Solano” (7 milioni), il “Collegamento tra lo svincolo di Mileto e la viabilità esistente – Paravati. Interventi di adeguamento e razionalizzazione della rete stradale” (19,8 milioni), il “Collegamento dello svincolo di Montalto Uffugo alla strada statale numero 660 ex Statale 106 Jonica – Completamenti di itinerari già programmati” (28,3 milioni), il “Collegamento dalla Strada statale Jonica al Santuario della Madonna di Polsi (dal Km 0+00 al km 13+400) – 1°Lotto funzionale – Completamenti di itinerari già programmati” (19,1 milioni) e il “Collegamento A2- svincolo di San Mango d’Aquino Statale 18- Completamenti di itinerari già programmati” (14,7 milioni). L’accordo di programma – si legge nei decreti del presidente della Regione – è finalizzato alla localizzazione delle aree interessate dall’intervento, all’approvazione del progetto dell’opera, alla previsione degli eventuali espropri, all’adozione delle varianti urbanistiche: la Regione è il soggetto attuatore. (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x