Ultimo aggiornamento alle 7:36
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 5 minuti
Cambia colore:
 

DALLA REGIONE

Occhiuto: «Benefit per attrarre medici. Falso che i nostri manager guadagnino più che altrove» – VIDEO

Su facebook il governatore fa il punto su sanità, aeroporti, incendi, acqua, ambiente. «Gigantesca la notizia di Sorical fuori dalla liquidazione»

Pubblicato il: 10/08/2022 – 19:10
Occhiuto: «Benefit per attrarre medici. Falso che i nostri manager guadagnino più che altrove» – VIDEO

CATANZARO Sanità, aeroporti, incendi, acqua: su questi temi il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, fa il punto in un video pubblicato su facebook. Sulla sanità il governatore specifica che «il problema resta quello del reclutamento dei medici», spiegando che «stiamo tentando di prevedere un pacchetto che dia benefici economici ai medici che decidono di venire in Calabria» e poi precisando che «è falso» che i manager in Calabria guadagnino più dei colleghi delle altre regioni. Un passaggio anche su Sorical, con Occhiuto che definisce l’uscita dalla liquidazione della società idrica «una buona notizia, una notizia gigantesca».

Aeroporti

«Ita e Sacal – esordisce Occhiuto nel video su facebook – hanno comunicato oggi che saranno raddoppiati i voli dall’aeroporto di Reggio Calabria per Roma e per Milano.  Si potrà partire, ad esempio, da Reggio per Roma alle 6.30, e si potrà tornare dalla Capitale alle 21.30. E ci saranno più voli anche su Crotone: infatti il prossimo 12 agosto concluderemo la Conferenza dei Servizi che serve proprio per realizzare un bando per attrarre vettori che vogliano volare su Crotone. Sono stato autorizzato, inoltre, dal ministro Giovannini di indire un’altra Conferenza dei Servizi per l’aeroporto di Reggio Calabria, dove prevediamo di attivare altri voli, e quindi di andare nella strada di potenziare i nostri scali aeroportuali».

Sorical, depurazione e rifiuti

Occhiuto poi aggiunge: «L’altra buona notizia, secondo me gigantesca, è che oggi abbiamo posto fuori dalla liquidazione, dopo 10 anni, Sorical. Per mesi ci abbiamo lavorato, con al multinazionale francese che abbiamo mandato via, con il Fondo governativo tedesco, e  oggi ci siamo riusciti. Quindi il nostro sistema idrico potrà essere governato da una società che non è più in liquidazione e che può attrarre le risorse del Pnrr necessarie in Calabria».
Un flash anche sulla depurazione: «Me ne sto occupando da diversi mesi, da novembre, ho sempre detto che dopo pochi mesi avremmo potuto ottenere un risultato del 40-50%. Sono contento – sostiene il presidente della Regione – perché ritengo che l’abbiamo ottenuto mettendo in funzione molti depuratori che non funzionavano, smaltendo i fanghi, sostituendo le pompe di sollevamento. Sono convinto che in 2-3 anni risolveremo questo problema al 100% attraverso interventi strutturali, ma già quest’anno un risultato apprezzabile l’abbiamo ottenuto».
Quanto ai rifiuti – prosegue Occhiuto – «vi ricordate che ogni anno in Calabria ad agosto insieme ai turisti nelle strade c’erano i rifiuti e facevamo una figura meschina. E tra l’altro i calabresi spendevano 320 euro a tonnellata per migliaia di tonnellate che venivano inviate ogni settimana dalla Calabria in Svezia e Norvegia perché non si riuscivano a smaltire i rifiuti. Abbiamo riformato il sistema dell’ambiente e dell’idrico facendo una legge contestatissima in Consiglio regionale ma l’abbiamo fatta lo stesso, e oggi tutti i Comuni  sanno come smaltire i rifiuti, non stiamo spedendo un solo chilo di rifiuti fuori Calabria. C’è qualche problema in qualche Comune che evidentemente è indietro nei pagamenti alla società di raccolta dei rifiuti ma non abbiamo rifiuti per strada come eravamo costretti ad assistere ad agosto negli ultimi anni».

Incendi

Capitolo incendi: «Vi ricordate – prosegue il governatore – l’anno scorso la Calabria devastata dagli incendi? Quest’anno gli incendi ci sono ma molto meno rispetto all’anno scorso, grazie al lavoro di monitoraggio e vigilanza che stanno facendo gli operai forestali, le associazioni di volontariato, i carabinieri, i vigili del fuoco, e anche questo è il primo risultato che siamo riusciti a ottenere».

Sanità

«Va tutto bene? No. Soprattutto non va tutto bene nella sanità, nella quale abbiamo un problema gigantesco, che è un problema di carenza dei medici», rileva poi Occhiuto, che aggiunge: «Stiamo tentando di prevedere un pacchetto che dia benefici economici ai medici che decidono di venire in Calabria, ma il problema del reclutamento dei medici ce l’hanno anche altre Regioni. Però, attenzione: una parentesi. Ho ricevuto molti messaggi di cittadini che dicono “ah perché in Calabria fate guadagnare ai direttori generali più che altrove?”. È falso: in Calabria i direttori generali delle aziende sanitarie oggi guadagnano come i direttori generali delle aziende sanitarie del resto d’Italia. Abbiamo semplicemente adeguato la loro indennità a quella dei loro colleghi in altre Regioni perché siccome l’indennità dei direttori amministrativi e sanitari, che stanno sotto i direttori generali, era parametrata a quella dei direttori generali, in Calabria non veniva nessuno, perché in Calabria un direttore amministrativo o sanitario guadagnava meno di un primario. Quindi abbiamo fatto in modo che i direttori generali, amministrativi e sanitari abbiano in Calabria un’indennità identica a quella che hanno nelle altre regioni. Ora – conclude il presidente della Regione, che è anche commissario della sanità – stiamo lavorando invece sul reclutamento dei medici: è difficile perché è un problema nazionale, molte regioni stanno cercando di stipulare accordi anche con paesi esteri perché vengano medici stranieri in Italia giacché in Italia c’è carenza di personale sanitario, anche io ci sto provando e spero di avere qualche risultato nelle prossime settimane, ma il problema della sanità è soprattutto di personale sanitario e parasanitario che nella nostra regione manca. Ma sono convinto che risolveremo anche questo problema. Ci vuole forse un po’ più di tempo, un po’ più di pazienza, ci vuole certo tanto lavoro ma sono abituato a lavorare». (c. a.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x