Ultimo aggiornamento alle 6:57
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Pesante bilancio

Montagna assassina: 14enne italiano muore in Svizzera. Tre le vittime nel weekend

Il giovane di Varese è scivolato in un burrone per circa 100 metri. Due donne sono decedute tra Valle d’Aosta e Alto Adige

Pubblicato il: 04/09/2022 – 18:31
Montagna assassina: 14enne italiano muore in Svizzera. Tre le vittime nel weekend

MILANO È di tre morti il pesante bilancio degli incidenti di montagna del fine settimana: un ragazzo di 14 anni della provincia di Varese e’ deceduto in Svizzera, e due coetanei sono ricoverati in gravi condizioni; mentre due donne sono morte, una in Valle d’Aosta, l’altra in Alto Adige. Il ragazzo era in gita con una comitiva in zona Capanna Scaletta, nel comune di Blenio, nel Canton Ticino. Secondo una prima ricostruzione, e’ caduto mentre camminava su un sentiero, scivolando per circa 100 metri e travolgendo un altro 14enne, che faceva parte dello stesso gruppo, anche lui residente in provincia di Varese. Un coetaneo svizzero, che non faceva parte della comitiva, ha cercato di soccorrere i due ragazzi ed e’ precipitato pure lui. I due giovani feriti sono stati trasportati in elicottero all’ospedale di Lugano, e sono ricoverati in condizioni gravi.

Fotografa caduta da costone roccioso

Un’escursionista quarantenne, Paola Gallo Balma, di Rivarolo Canavese (Torino) e’ morta in val d’Ayas: e’ precipitata da un costone roccioso nella zona del Corno Bussola, sopra Estoul (Brusson). L’allarme “per mancato rientro” e’ scattato ieri sera e le squadre di soccorso hanno avviato le ricerche. Il corpo e’ stato avvistato e recuperato domenica mattina durante un sorvolo con l’elicottero da parte del Soccorso alpino valdostano. A dare l’allarme ieri sera e’ stato un amico che non l’ha vista ritornare a valle dopo l’escursione sul Corno Bussola: si tratta di una gita non particolarmente impegnativa ma ieri nella zona c’erano le nuvole basse che potrebbero aver reso difficile l’individuazione del sentiero. Nata nel 1982, Paola Gallo Balma era una nota fotografa e aveva vinto numerosi premi. Si era laureata in architettura al Politecnico di Torino. Autodidatta, dopo una serie di progetti e iniziative a livello locale, a novembre 2019 era partita per l’Argentina, viaggiando in Patagonia tra Buenos Aires e Bahia Blanca fino ad arrivare ad Ushuaia. Al ritorno aveva partecipato a numerosi concorsi fotografici con il progetto “Il gaucho Pol” risultando, tra gli altri riconoscimenti, prima classificata al Mifa 2021 categoria portfolio, selezionata al Photofestival di Milano con l’esposizione a Palazzo Pirola e primo premio al 6/o Portfolio sul Po, decima tappa di Portfolio Italia. Negli ultimi due anni, tra uno spostamento e l’altro per lavoro, aveva vissuto in Liguria, alle Cinque Terre.

L’altra vittima un’alpinista ceca

L’altra vittima e’ un’alpinista di 42 anni proveniente dalla Repubblica Ceca che ha perso la vita domenica mattina durante la scalata dell’Ortles. Poco dopo l’alba, la donna stava salendo verso la vetta, che si trova a 3.905 metri di quota, quando nei pressi della Forcella Coston di dentro ha perso l’equilibrio ed e’ precipitata nel vuoto per un centinaio di metri. L’allarme e’ stato lanciato da un compagno di cordata. Sul posto sono intervenuti il soccorso alpino e l’elisoccorso Pelikan, ma l’alpinista aveva riportato ferite gravissime nella caduta, morendo sul colpo.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x