Ultimo aggiornamento alle 0:00
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Il report

L’influenza «corre e fa paura», ma in Calabria non è monitorata

È tra le tre regioni in cui non è stata attivata la sorveglianza Influnet. Il sistema nazionale di sorveglianza epidemiologica e virologica

Pubblicato il: 04/12/2022 – 10:00
L’influenza «corre e fa paura», ma in Calabria non è monitorata

CATANZARO Mentre l’influenza corre in tutta Italia mettendo a rischio la salute dei più deboli, la Calabria è tra le poche regioni – assieme a Campania e Sardegna – a non aver ancora attivata la sorveglianza Influnet.
Si tratta del sistema nazionale di sorveglianza epidemiologica e virologica dell’influenza fondamentale per contrastare il diffondersi di casi. In particolare il sistema si articola nella sorveglianza epidemiologica (che ha l’obiettivo di determinare l’inizio, la durata e intensità dell’epidemia stagionale), e nella sorveglianza virologica (che ha come obiettivo il monitoraggio della circolazione dei diversi tipi, nonché sottotipi, di virus influenzali).
Ebbene la Calabria, secondo l’ultimo rapporto dell’Istituto superiore di sanità, non ha attivato il sistema.
Proprio nell’ultimo rapporto Influnet dell’Istituto superiore di sanità (Iss), è emerso come in Italia l’influenza corra veloce e «cresce sensibilmente il numero di casi. Nella settimana del 21 al 27 novembre, l’incidenza è stata pari a 12,9 casi per mille assistiti (9,5 nella settimana precedente), i casi stimati sono 762mila, per un totale di circa 2.552.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza».
A trainare i contagi sono i bambini: «Risultano maggiormente colpite le fasce di età pediatrica, in particolare i bambini al di sotto dei cinque anni di età, in cui l’incidenza è pari a 40,8 casi per mille assistiti. Era 29,6 nella settimana recedente», precisa l’Istituto superiore di sanità.
L’incidenza «nella fascia di età 5-14 anni è 25,02 per mille assistiti, nella fascia 15-64 anni è pari a 10,10 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 5,04 casi per mille assistiti».

Le regioni più colpite

Sono tre le Regioni, Lombardia, Emilia-Romagna e Umbria, ad essere più colpite dall’influenza con “un’incidenza che ha superato la soglia del livello di entità molto alta”. Nella mappa Influnet le tre regioni sono evidenziate con il colore rosso intenso. Le provinca di Bolzano, il Veneto e le Marche hanno una incidenza da rosso, poco sotto il livello di entità molto alta e a rischio di superarlo.
Mentre tre Regioni, appunto, (Campania, Calabria, Sardegna) non hanno attivato .

Bassetti: «Casi partiti a razzo e fanno paura»

I dati del rapporto Influnet, ci dicono che «l’influenza è tornata peggio di come ci aveva lasciato nel 2019 ed è partita a razzo, siamo tornati alla forza propulsiva dell’influenza del 2009 con numeri alti anticipati rispetto alla stagione. Abbiamo numeri importanti già a fine novembre. Sicuramente oggi fa paura anche per tutto quello che si porta dietro con una quantità di virus paninfluenzali, patologie da pneumococco e anche polmoniti. Qualcuno dice rimettiamo le mascherine, io dico assolutamente no. Questi microorganismi devono circolare e hanno sempre circolato, ci dobbiamo proteggere ma come? Ad esempio, abbiamo perso molto la copertura per lo pneumococco, la vaccinazione da polmonite, ma anche quelle per l’influenza». Così all’Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore Malattie infettive ospedale Policlinico San Martino di Genova.
La curva influenzale «continuerà a crescere perché questo è solo l’inizio», avverte l’infettivologo. «Oggi l’incidenza è altissima tra i bambini piccoli, ma dove arriveranno gli adulti e poi i nonni. I primi perderanno qualche giorno di scuola ma i nonni finiranno in ospedale? Gli anziani – suggerisce in conclusione Bassetti – in queste due settimane che ci separano dal Natale invece di correre a fare i regali correre a fare il vaccino antinfluenzale». (rds)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x