Ultimo aggiornamento alle 18:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

La vicenda

Studente calabrese morto durante lo stage, la famiglia: «Nessun risarcimento dall’Inail»

I genitori di Giuliano De Seta, originari di Paola, denunciano la vicenda. Si trovava in azienda non come operaio

Pubblicato il: 05/01/2023 – 15:30
Studente calabrese morto durante lo stage, la famiglia: «Nessun risarcimento dall’Inail»

NOVENTA DI PIAVE I genitori di Giuliano De Seta, lo studente 18enne di Ceggia – ma originario di Paola – morto il 16 settembre scorso, in un incidente in fabbrica, durante il periodo di alternanza scuola-lavoro, non riceveranno alcun risarcimento da parte dell’Inail perché la norma lo prevede soltanto nel caso lo stagista sia anche “capofamiglia”. Lo rendono noto i quotidiani del Gruppo Gedi che lo hanno appreso dalla famiglia.
Il mancato indennizzo deriva, inoltre, dal fatto che il ragazzo, travolto e ucciso da una lastra di acciaio, si trovava in azienda come stagista e non come operaio della ditta dove stava svolgendo il periodo obbligatorio di alternanza scuola-lavoro.
Il processo nei confronti dei quattro indagati per la morte del 18enne – che studiava in un istituto superiore di Portogruaro -, è in programma il 10 marzo.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x