Ultimo aggiornamento alle 19:34
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

IL CONTRIBUTO

«Archiviare l’idea del partito degli eletti e ripartire dal basso»

L’incontro odierno con Gianni Cuperlo, alle ore 16:30 a Lamezia, sarà importante per una serie di ragioni politiche. Avvieremo la discussione con il dichiarato intento di aprire una nuova stagione…

Pubblicato il: 13/01/2023 – 10:36
di ALDO ROSA*
«Archiviare l’idea del partito degli eletti e ripartire dal basso»

L’incontro odierno con Gianni Cuperlo, alle ore 16:30 a Lamezia, sarà importante per una serie di ragioni politiche. Avvieremo la discussione con il dichiarato intento di aprire una nuova stagione. Non vada dispersa l’occasione di darsi un nuovo senso, di ritrovarsi attraverso una fase congressuale aperta, per discutere liberamente sui contenuti promuovendo una reale discontinuità. La riorganizzazione interna è imperativo ineludibile. Ripensare la forma partito, dal basso verso l’alto e rivedere le modalità attraverso le quali si formano e si scelgono i gruppi dirigenti. Archiviare l’idea del “partito degli eletti” e favorire nuove forme di radicamento capaci di innescare un corale e propositivo protagonismo della base. Con sincero spirito unitario in grado di esaltare la ricchezza del confronto e della pluralità senza scalfire la visione comune. Riconoscere gli errori, fare scelte nette con estrema chiarezza, mettere in campo qualità e capacità per fronteggiare con decisione gli avversari di sempre. Ricollocare al centro dell’azione politica i temi cari a una sinistra capace di non snaturarsi e ben ancorata al patrimonio ideale e valoriale del socialismo democratico europeo e internazionale. Portando avanti un’opposizione intransigente senza mai rinunciare all’idea di governare, vedendo in tale idea non già lo sterile approdo finale, bensì lo strumento, la posizione da cui muovere per giungere al fine ultimo: il miglioramento delle condizioni generali di vita della collettività e, in particolare, delle classi e dei ceti più deboli e degli ultimi. Opposizione da vivere quale condizione tanto utile quanto temporanea e, soprattutto, da praticare nella società oltre che nelle istituzioni. Quanto a temi e contenuti presenteremo la piattaforma programmatica a giorni e avremo modo di approfondirla nel corso della discussione congressuale. Animati dalla convinzione che nessuna logica fondata sulle disuguaglianze e sulla crescente ricchezza di pochi può in alcun modo rivendicare il proprio primato sull’idea dell’umano e della giustizia sociale, sovrastandola e costringendola alla subalternità. Fondamenta su cui poggiare una chiara identità e connotati politici immediatamente riconoscibili. La candidatura di Gianni Cuperlo a segretario sazionale del Partito Democratico abbraccia tali diffuse premesse, convincimenti e necessità, e ne coglie in pieno il senso, nel profondo. Con puntualità e lucidità, con garbo e consapevolezza, con quella credibilità che lo contraddistingue. Che ci contraddistingue.
* Coordinatore Comitato Cuperlo Catanzaro

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x