Ultimo aggiornamento alle 22:51
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

le indagini

I rifornimenti a Rosarno e il covo nel centro di Cittanova. Il sistema della “New Age” dei pusher

Il punto di riferimento per Giorgiò e soci era la “caseda” a 100 metri dalla Villa comunale. Il capo “racconta” i suoi venti anni di esperienza

Pubblicato il: 23/01/2023 – 16:13
I rifornimenti a Rosarno e il covo nel centro di Cittanova. Il sistema della “New Age” dei pusher

REGGIO CALABRIA Il covo della “New Age” dello spaccio era a 100 metri dalla Villa Comunale “Carlo Ruggero”, fiore all’occhiello di Cittanova. La “caseda” era «base logistica, covo e rifugio», come amava definirla Francesco Giorgiò, capo della gang messa nel mirino dall’inchiesta antidroga della Procura di Palmi. Un ritrovo per consumatori di marijuana occupato dal gruppo in maniera temporanea e utilizzato per sfuggire ai controlli dei carabinieri. Un ingresso piccolissimo, una scala che porta al primo piano e un’altra rampa verso il secondo. Dimore «ben ben nota a diversi spacciatori-consumatori del posto», si legge negli atti dell’inchiesta, «tanto da essere identificata quale luogo nel quale raggiungere  Francesco Giorgiò, molte volte per compiere attività illecite». 
L’attività investigativa dei carabinieri era una vera ossessione per Giorgiò e soci. E gli investigatori, in effetti, ne hanno a lungo monitorato i movimenti verso la “caseda”. Accade, ad esempio, il 1° giugno 2021, quando nel “covo” «è stato possibile riprendere l’arrivo di Giorgiò» in compagnia di un 22enne. «I due – si legge nell’ordinanza –, al rientro da Rosarno (noto luogo di “rifornimento” di stupefacente) hanno raggiunto via Colombo a Cittanova. Nell’occasione Francesco Giorgiò, tranquillo e indisturbato, portava con sé una busta in plastica contenente verosimilmente sostanza stupefacente del tipo marijuana». Altri membri del gruppo, come il 28enne Andrea Alessi, raggiungeranno lì il “capo” riconoscendo la “caseda” come «come dimora del Giorgiò». 
Il 28 maggio 2021, «in occasione di un approvvigionamento di stupefacente effettuato a Rosarno dall’indagato Giorgiò», Alessi «è stato videoripreso» quando, «incuriosito dalla merce trasportata e giunta a destinazione, si è chinato nel portabagagli dell’autovettura» dell’amico «per osservare il luogo di occultamento individuato nel subwoofer dell’impianto stereo della vettura stessa». È in quella circostanza che Giorgiò definisce la “caseda” «come un luogo sicuro, lontano da ogni occhio indiscreto». Così sicuro che l’appartamento viene «indicato» come un posto tranquillo per sfuggire ai controlli dei carabinieri.

Il pedigree del “capo”. «È da vent’anni che è così»

Francesco Giorgiò, in alcune intercettazioni, fa pesare ai proprio soci l’esperienza maturata nel settore. Ha meno di 34 anni e si vanta di fare il pusher da venti. «Compa’ non è che è da ora, è da vent’anni che è così», dice a Claudio Marzico, un altro degli arrestati nel blitz. Al di là dell’effettivo tempo dedicato all’attività di spaccio, gli inquirenti sottolineano che Giorgiò è il «punto di riferimento dell’intera piazza di spaccio di Cittanova». Le sue parole (è da vent’anni che è così») servirebbero a «rimarcare all’interlocutore la sua assoluta sicurezza e tranquillità nel porre in essere quel tipo di azioni delittuose». Questa l’intercettazione riportata agli atti. 
MARZICO: Gira, gira dall’altro lato che da qua passano v.a….! 
GIORGIO’: Mi stai sentendo? Che me ne frega se passa la legge? Devono fare il lavoro loro.
MARZICO: Perché non li ammazzano, sabato me la sono vista brutta Cicciarè 
GIORGIO’: Eh ?… Perché? 
MARZICO: Inc.. Brutta Ciccio… 
GIORGIO’: A Cittanova pure, a Fausto l’hanno acchiappato con la bicicletta, l’hanno fermato, l’hanno portato in caserma, stanno facendo “i sbalasci” questi 
MARZICO: Ehh apposta Ciccio, io apposta ho fatto scendere te… perché se mi vedono a me, mi rovinano. 
GIORGIO’: Compa non è che è da ora, è da vent’anni che è così
MARZICO: Gira a destra gira 
GIORGIO’: Ci sono stati periodi peggiori… 
MARZICO: Si però…
(ppp)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x