Ultimo aggiornamento alle 23:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

La riflessione

«Catanzaro chiede maggiore presenza nei Tg regionali della Rai»

La Calabria è l’unica regione che ospita la sede regionale della RAI in una città (Cosenza) che non è il capoluogo di Regione. La politica dell’epoca ritenne di ripartire le strutture pubbliche fr…

Pubblicato il: 30/01/2023 – 10:31
di Franco Scrima*
«Catanzaro chiede maggiore presenza nei Tg regionali della Rai»

La Calabria è l’unica regione che ospita la sede regionale della RAI in una città (Cosenza) che non è il capoluogo di Regione. La politica dell’epoca ritenne di ripartire le strutture pubbliche fra le tre città capoluogo di provincia allora presenti sul territorio. Ma questa è storia antica, citata solo per ricordare che, in quel periodo, c’era stato un precedente legato alla designazione del Capoluogo della Calabria, che fu motivo di grande preoccupazione e, pertanto “emarginato” per non creare problemi. Fu così scelta la città di Cosenza per ospitare la sede regionale della RAI. La politica dell’epoca, o meglio alcuni personaggi politici, ritenne di sfruttare la situazione ed evitare, ancora una volta, l’insorgere delle popolazioni, destinano a Reggio Calabria il Consiglio Regionale, la Giunta a Catanzaro, in quanto Capoluogo di Regione, e la RAI a Cosenza.  
Fu una vera e propria spartizione politica che, nell’immediato, mise a tacere gli appetiti delle tre provincie, scontentando però quella di Catanzaro che dovette cedere importanti territori come quelli di Crotone e di Vibo Valentia, elevati, a loro volta, a capoluogo di provincia.
Vicende d’altri tempi che il sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, però ha ritenuto di “rispolverare”, non fosse altro che per ricordare che la Città continua a pagare il prezzo di una crisi che, a suo parere, andrebbe colmata al più presto e cita, appunto, la sede della RAI che fu istituita a Cosenza ben 64 anni fa come pure la Direzione dell’Agenzia delle Dogare, di recente.
A parere del Sindaco di Catanzaro si tratta di condizioni che hanno indebolito ulteriormente la Città e che servivano per riequilibrare l’asse politico-istituzionale. Da ciò la proposta di Fiorita per una legge speciale per “Catanzaro Capitale” che fissi tutte le “articolazioni” dello Stato centrale ad avere sede a Catanzaro; ma anche una legge che assegni alla Città capoluogo della Calabria risorse per potenziare l’assetto urbano.
Una iniziativa che Fiorita intende portare avanti insieme al Presidente del Consiglio Regionale, Filippo Mancuso, catanzarese, legatissimo alla sua Città. Dopotutto si tratta di dare corpo ad un antico progetto, quello della “Grande Catanzaro”, sul quale Fiorita, sostenuto appunto da Mancuso, sta lavorando con l’intenzione di riunire i sindaci dei comuni limitrofi per coinvolgerli nell’istituzione di una “Città Metropolitana”, proponendo “progetti coordinati” per quanto riguarda settori come l’ambiente, il turismo, i trasporti, le energie rinnovabili e la cultura.
Il Sindaco di Catanzaro ha chiarito che non intende sottrarre nulla alle altre provincie calabresi e a Cosenza in particolare, ma che ritiene che la Città capoluogo della Calabria, sede del Governo regionale e dei principali Uffici pubblici, debba avere anche una redazione della RAI “efficiente” e “prestigiosa”; una redazione che faccia giustizia del silenzio assordante che vige sul Capoluogo, rare volte presente nel palinsesto dei notiziari regionali trasmessi da Cosenza. Catanzaro chiede, insomma, un comportamento più equilibrato della RAI, attento agli eventi sociali della Città.
Ciò che manca è una presenza giornaliera di Catanzaro nel notiziario regionale che, così com’è, sembra preclusa, cioè non considerata alla stessa stregua di Cosenza, di Reggio Calabria, di Crotone e dei paesi della Locride. Non bisogna dimenticare che esiste anche in Calabria un processo di tipo sociale dovuto al crescente interesse della società per i mezzi di informazione e, in particolare, per la radiotelevisione.
*giornalista

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x