Ultimo aggiornamento alle 16:51
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’appuntamento

“Giornate della Montagna”, in Calabria torna l’evento della Fai-Cisl dedicato al lavoro e all’ambiente

Il 28 e 29 giugno Camigliatello Silano ospiterà l’edizione di quest’anno patrocinata dai ministeri dell’Ambiente e dell’Agricoltura e dalla Regione

Pubblicato il: 23/06/2023 – 12:30
“Giornate della Montagna”, in Calabria torna l’evento della Fai-Cisl dedicato al lavoro e all’ambiente

CAMIGLIATELLO SILANO Si svolgerà a Camigliatello Silano, località montana sulla Sila Grande, in provincia di Cosenza, l’appuntamento “Giornate della Montagna – Riflessioni ad alta quota”, ideato dalla Fai-Cisl con la sua Fondazione Studi e Ricerche e con Terra Viva – Associazione Liberi Produttori Agricoli, per valorizzare il legame tra il mondo del lavoro e le vocazioni ambientali e agroalimentari, la forestazione, l’acquacoltura, la bonifica, il ripopolamento dei borghi rurali e il potenziamento delle filiere agricole e zootecniche. Come per le scorse edizioni svolte a Dobbiaco e L’Aquila, la Federazione agroalimentare e ambientale della Cisl chiamerà a raccolta studiosi, divulgatori, artisti, rappresentanti delle istituzioni e del mondo produttivo, per riflettere sui temi del lavoro, della sostenibilità, delle aree interne, con un’attenzione particolare al ruolo del comparto forestale e dei consorzi di bonifica. «Nella consapevolezza – spiega il Segretario Generale del sindacato, Onofrio Rota – che soltanto con un patto tra istituzioni, parti sociali e imprese sarà possibile governare le trasformazioni in corso, valorizzando le tute verdi, protagoniste della messa in sicurezza del territorio e del ripopolamento delle nostre montagne».

I momenti di approfondimento

I momenti di approfondimento si terranno mercoledì 28 e giovedì 29 giugno: due mattine di riflessioni, testimonianze e formazione, la prima con un focus su “La sostenibilità come sfida ambientale, sociale ed economica”, la seconda su “Quale lavoro per far rinascere montagne, borghi, aree interne”. Si conclude il 30 giugno con il Consiglio Generale della Federazione, che vedrà l’intervento del Segretario Generale della Cisl Luigi Sbarra. Luogo prescelto per gli incontri, patrocinati dal ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, dal ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e dalla Regione Calabria, è il Museo Narrante dell’Emigrazione presso la Nave della Sila, nel Parco Old Calabria di Camigliatello. Previsti 300 ospiti e 30 relatori, tra i quali ministri, docenti, rappresentanti della Regione. Obiettivo: consolidare il ruolo delle lavoratrici e dei lavoratori nella valorizzazione dei territori di montagna, che costituiscono il 35% del territorio nazionale e il 43% dei comuni.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x