Ultimo aggiornamento alle 20:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

ambiente

Scala Coeli, l’azienda: «Il liquame non è confluito nel fiume Nicà»

Bieco: «Alla fase finale la messa in sicurezza delle aree, smaltimento effettuato in impianti dislocato in diverse regioni d’Italia»

Pubblicato il: 15/07/2023 – 9:18
Scala Coeli, l’azienda: «Il liquame non è confluito nel fiume Nicà»

SCALA COELI «L’attività di messa in sicurezza e ripristino dello stato dei luoghi procede a ritmi serrati. A seguito dell’evento, per arginare il liquame fuoriuscito dall’invaso, sono stati immediatamente realizzati alcuni bacini artificiali nel fosso Capoferro e nel torrente Patia, evitando così che lo stesso potesse confluire nel fiume Nicà». È quanto si legge in una nota dell’ufficio stampa di Bieco, la società che gestisce la discarica di Scala Coeli, dalla quale è fuoriuscito percolato che ha minacciato la valle del Nicà.
«La Bieco – si legge nella nota – ha senza indugio attivato tutte le procedure del caso e – seppur riscontrando enormi difficoltà nel reperimento di impianti di smaltimento autorizzati – si è prodigata per risolvere tempestivamente il problema, conferendo in impianti dislocati in diverse regioni d’Italia, mobilitando anche numerosi trasportatori, che hanno garantito l’impiego fino a 40 cisterne/giorno. L’attività di aspirazione del liquame risulta perciò ormai conclusa, nonostante le sorgenti presenti nell’area abbiano contribuito a rallentare i tempi di intervento, aumentando esponenzialmente il quantitativo di rifiuto liquido da prelevare e portare a smaltimento».

«Si sta ora procedendo – continua la nota – al completamento delle attività di messa in sicurezza nell’intera area interessata, mediante scarificazione del terreno superficiale, sottoponendo al vaglio delle competenti Autorità specifiche proposte tecniche di intervento urgente. Si coglie l’occasione per esprimere un sentito ringraziamento a tutte le Pubbliche Autorità che stanno offrendo il loro prezioso supporto nell’azione intrapresa, posto che la fattiva collaborazione tra la società e le Istituzioni è risultata di fondamentale importanza per il definitivo superamento della situazione di emergenza venutasi a determinare».
Bieco sottolinea «che la sicurezza e la tutela dell’ambiente rappresentano le massime priorità dell’azienda e che la situazione è costantemente monitorata, essendo state adottate tutte le precauzioni necessarie per garantire il pieno controllo dell’evento».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x