Ultimo aggiornamento alle 16:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

la sanità del futuro

Mezzi raddoppiati e nuova organizzazione: ecco come cambia la rete dell’emergenza in Calabria

Nella programmazione della rete ospedaliera si delinea il sistema regionale del 118 con un potenziamento della dotazione finalizzata al soccorso

Pubblicato il: 16/07/2023 – 7:10
Mezzi raddoppiati e nuova organizzazione: ecco come cambia la rete dell’emergenza in Calabria

CATANZARO Il raddoppio dei mezzi di soccorso e una diversa e più capillare organizzazione del servizio. Nella programmazione della nuova rete ospedaliera della Calabria un capitolo a parte è dedicato alla rete dell’emergenza territoriale-118, che nel disegno della struttura del commissario della sanità calabrese viene potenziata anzitutto sul piano della dotazione. Nella precedente programmazione risalente al 2016 infatti il totale dei mezzi di soccorso – tra mezzi di soccorso e stabilmente – era pari a 89, nell’ultimo decreto commissariale si prevedono in totale 167 mezzi “riorganizzati”, dei quali 75 Msa 1 (ambulanza e/o autoinfermieristica con infermiere a bordo) e Msa 2 (ambulanza e/o automedica con medico e infermiere a bordo), 62 mezzi di soccorso di base e 30 stabilimenti ospedalieri (trasporto ordinario gestito dal 118) ambulanze di presidio. Per quanto riguarda la governance nella nuova configurazione è centrale il ruolo di Azienda Zero a cui la Regione, con la legge 32 del 2021, ha assegnato la direzione, il coordinamento e il monitoraggio del Sistema regionale della emergenza urgenza Nue 112, 118 ed elisoccorso, 116117.

Il modello organizzativo

Su queste premesse  – si legge quindi nella programmazione della rete ospedaliera elaborata dalla struttura del commissario della sanità – «viene costruito il modello dell’emergenza urgenza territoriale calabrese, basato sulla densità di popolazione e sull’estensione territoriale. Il potenziamento tecnologico delle sale operative e l’aumento significativo del numero dei mezzi di soccorso dedicati all’Emergenza-Urgenza Territoriale possono effettivamente migliorare l’efficienza e l’efficacia del sistema di emergenza regionale. Il percorso di sviluppo e modernizzazione posto in atto e la capillare presenza di mezzi di soccorso a copertura del territorio, formando una rete a maglie strette, permetterà di abbattere i tempi di intervento, in adempimento alle richieste ministeriali, e contestualmente offrire una risposta flessibile e sempre più aderente alla variegata richiesta di assistenza che giunge dai cittadini con miglioramento dell’outcome degli assistiti». Il modello – si specifica – è stato progettato prevedendo l’impiego di mezzi di soccorso di base, gestiti in convenzione dagli enti del Terzo Settore (Ets), mezzi di soccorso avanzato su ruote (ambulanze medicalizzate, ambulanze infermieristiche, automedica) e ad ala rotante (Elisoccorso Hems/Sar-Hho ed Eliambulanza). Il modello prevede di implementare i percorsi di telemedicina che tendono ad ottimizzare le operazioni fisiche sul paziente, con il supporto medico all’equipaggio di soccorso in modalità on line, approccio che si rivela il più efficace quando le risorse a disposizione non prevedono l’intervento diretto del medico on scene e, comunque, in ogni caso risulta più efficace rispetto al modello off line, in cui il servizio viene erogato seguendo alcuni protocolli standard». In conclusione – si legge nel piano – «l’Emergenza sanitaria territoriale in Calabria sarà così configurata: una Centrale operativa 118 suddivisa in tre sale operative, una situata presso la Cittadella regionale in Catanzaro, la seconda sala a Cosenza e la terza a Milano (presso via Campanini sede Areu) che avrà il ruolo di recovery dell’una e dell’altra in caso di crash, nonché (nella fase iniziale) di polo formativo per i nuovi operatori, 75 postazioni di emergenza territoriale suddivise in Msa 1 e Msa 2, 62 postazioni di base con personale soccorritore (Msb), 30 Ambulanze di Presidio, 4 basi di elisoccorso dislocate sul territorio regionale e coordinate dalle sale operative della Centrale 118. (c. a.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x