Ultimo aggiornamento alle 10:04
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la decisione

Maestrale-Carthago, Clemente Mazzeo dal carcere ai domiciliari

Il classe ’68 è accusato del reato di scambio elettorale politico-mafioso e di aver favorito i clan di Mileto e San Gregorio d’Ippona

Pubblicato il: 15/09/2023 – 10:46
Maestrale-Carthago, Clemente Mazzeo dal carcere ai domiciliari

VIBO VALENTIA Passa dal carcere ai domiciliari Clemente Mazzeo, cl. ’68 di Vibo Valentia, tra le persone indagate e arrestate nel corso del blitz “Maestrale-Carthago 2” eseguito dai Carabinieri. La decisione è del giudice Merlini dopo l’interrogatorio di garanzia avvenuto nei giorni scorsi. Secondo l’accusa, Clemente Mazzeo, difeso dagli avvocati Pasquale Michele Contartese e Tommaso Zavaglia, in concorso morale con Domenico Colloca, considerato appartenente alla ‘ndrangheta e al locale di Mileto e Gregorio Coscarella, a sua volta partecipe della articolazione territoriale ‘ndranghetistica di San Gregorio d’Ippona, avrebbe promesso a Cesare Pasqua, al momento del fatto Capo Dipartimento di Prevenzione dell’ Asp di Vibo Valentia (che accettava la promessa), di procurare almeno 500 voti in favore del figlio Vincenzo, candidato nella lista “Jole Santelli Presidente” e avrebbe fatto da tramite tra lo stesso Cesare Pasqua e i due Colloca e Coscarella per garantirgli il pacifico ed indisturbato svolgimento, tra gli altri, del servizio di mensa ospedaliera. (Gi.Cu.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x