Ultimo aggiornamento alle 10:28
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la sentenza

Estorsioni a imprenditori imposte dal clan Camaro. Definitive le condanne

Nel novembre del 2021 la Corte d’appello di Reggio Calabria aveva confermato l’esistenza dell’associazione mafiosa

Pubblicato il: 01/11/2023 – 13:02
Estorsioni a imprenditori imposte dal clan Camaro. Definitive le condanne

REGGIO CALABRIA Diventano definitive le condanne per gli imputati coinvolti nel processo nato nell’ambito dell’operazione “Richiesta” a Messina dopo che la Cassazione ha rigettato i ricorsi dei legali dei sette imputati per le estorsioni a commercianti e imprenditori imposte dal clan di Camaro San Paolo. Lo riferisce l’agenzia Ansa. La Cassazione era intervenuta per la prima volta a giugno del 2018 accogliendo in quel caso i ricorsi dei difensori e aveva disposto l’invio degli atti alla Corte d’appello di Reggio Calabria in relazione alla pena relativa alla contestazione del reato associativo mafioso. E nel novembre del 2021 la Corte d’appello di Reggio Calabria aveva confermato l’esistenza dell’associazione mafiosa, sostanzialmente confermando le pene decise dalla Corte d’appello di Messina nel 2017. Quest’ultima aveva infatti condannato Antonino Genovese a 8 anni e 8 mesi; Francesco Di Biase a 8 anni e 6 mesi; Gianfranco La Rosa a 8 anni e 2 mesi; Sebastiano Freni a 6 anni e 10 mesi, Salvatore Triolo a 7 anni e 8 mesi; Raffaele Genovese a 6 anni e 4 mesi; Giovanni Lanza a 6 anni e 8 mesi. Durante il processo si sono rilevate preziose le dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia. 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x