Ultimo aggiornamento alle 21:14
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la testimonianza

In trasferta per uccidere un pentito di ‘ndrangheta “protetto” nel Bellunese

Doveva essere ucciso con una bomba. Il progetto emerso nel corso del processo per l’omicidio di Marcello Bruzzese

Pubblicato il: 27/01/2024 – 11:22
In trasferta per uccidere un pentito di ‘ndrangheta “protetto” nel Bellunese

LAMEZIA TERME In trasferta per uccidere un pentito di ‘ndrangheta “protetto” nel Bellunese facendolo saltare in aria con una bomba. A raccontare la storia è il “Corriere delle Alpi” che in un servizio riferisce di una udienza del processo in corso a Pesaro per l’omicidio di Marcello Bruzzese, fratello di un collaboratore di giustizia, freddato in pieno centro della città marchigiana il giorno di Natale 2018. Nell’udienza – spiega il “Corriere delle Alpi” – è stata rivelata la pianificazione di un attentato da parte dei killer della ’ndrangheta nel paese di Canale d’Agordo, nel Bellunese.
Inizialmente si pensava che il bersaglio fosse Girolamo Biagio Bruzzese, fratello della vittima Marcello Bruzzese ma poi dalle indagini, nate dal ritrovamento nel 2021 nella provincia bellunese di alcune armi e di bombe pronte all’uso, è emerso che l’obiettivo reale era un altro soggetto che era stato fatto rifugiare nel Bellunese. La deposizione del pentito di ’ndrangheta, Gianenrico Formosa, ritenuto dagli inquirenti legato un tempo alla cosca Crea di Rizziconi, ha rivelato diversi dettagli importanti confessando la sua partecipazione a un tentato omicidio in Calabria e l’implicazione nella pianificazione dell’attentato a Canale d’Agordo.

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x