Ultimo aggiornamento alle 15:10
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

il provvedimento

Operazione “Droga parlata”, Pasquale Buffone dal carcere ai domiciliari

Decisione del tribunale della Libertà di Catanzaro, in accoglimento dell’appello proposto dagli avvocati Spinelli e Murone

Pubblicato il: 23/02/2024 – 17:04
Operazione “Droga parlata”, Pasquale Buffone dal carcere ai domiciliari

CATANZARO Il Tribunale della Libertà di Catanzaro, in accoglimento dell’appello proposto dagli avvocati Giuseppe Spinelli e Francesco Domenico Murone, ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari per Pasquale Buffone, imputato di avere fatto parte di un’associazione volta al traffico di stupefacenti che insisteva sul territorio lametino. Buffone Pasquale era stato tratto in arresto e sottoposto alla custodia in carcere nel febbraio del 2022 nell’ambito dell’operazione “Droga parlata”, ed è attualmente sottoposto a giudizio dinanzi al Tribunale di Lamezia Terme. Il Tribunale di Catanzaro ha disposto per Buffone Pasquale gli arresti domiciliari con domicilio fuori regione e molto distante da Lamezia Terme, aggravato dai divieti di legge, sull’assunto che tale più gravosa detenzione domestica, nel mantenere la frattura tra l’imputato ed il luogo in cui il sodalizio ormai disarticolato aveva operato, frattura non disattesa, poteva ritenersi  nell’attualità  e dopo un supplemento di custodia in carcere, adeguata a salvaguardare le esigenze cautelari relative all’imputato.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x