Ultimo aggiornamento alle 22:38
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il caso

Politici e vip “spiati”, si attiva la commissione Antimafia

Possibili le audizioni in Bicamerale del capo della Dna Melillo e del procuratore di Perugia Cantone

Pubblicato il: 03/03/2024 – 15:18
Politici e vip “spiati”, si attiva la commissione Antimafia

ROMA Si terrà domani l’ufficio di presidenza della commissione Antimafia per valutare la richiesta di audizione del procuratore nazionale antimafia Giovanni Melillo (nella foto in copertina) e quello di Perugia Raffaele Cantone nell’ambito dell’inchiesta di Perugia su circa 800 accessi abusivi alla banca dati relativa alle Segnalazioni di operazioni sospette. Lo si apprende da fonti parlamentari. La Procura di Perugia punta a verificare se la gran parte delle informazioni ottenute dal finanziere Pasquale Striano, tramite gli accessi abusivi alle banche dati in uso alla procura nazionale antimafia, avevano dei destinatari non ancora individuati e sia state utilizzate. Tra le centinaia di accessi contestati all’appartenente alla guardia di finanza solo una piccola parte non avrebbe permesso di ricavare informazioni. “L’inchiesta sugli spioni che setacciavano illegalmente i dati di centinaia di cittadini, soprattutto di centrodestra e in particolare politici e persone vicine alla Lega, rivela un quadro sconcertante”. E’ quanto si legge in una nota della Lega. “Siamo certi che i più alti vertici delle Istituzioni sapranno intervenire con chiarezza inequivocabile e chiederemo che il Copasir approfondisca la questione in dettaglio fino alla completa chiarezza sui fatti, a partire dalle audizioni dei vertici presenti e passati della Guardia di Finanza e dell’Antimafia. Siamo di fronte a un attacco alla Repubblica e alla democrazia”, prosegue la nota. “Siamo di fronte a un attacco alla Repubblica e alla democrazia che coinvolge Magistratura, Guardia di Finanza e giornali di sinistra, col risultato che in più di un’occasione le Procure hanno aperto inchieste basandosi su presunti scoop nati da notizie costruite a tavolino sulla base di dati ottenuti illegalmente”, conclude la nota della Lega. Tra i “monitorati”, secondo quanto si è appreso, numerosi e importanti esponenti di politici, soprattutto del centrodestra, tra cui anche il presidente della regione Calabria Roberto Occhiuto.

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x